WoO 48 Rondò in do maggiore, per Pianoforte

Allegretto

WoO 48 – Rondò in do maggiore, per Pianoforte – 1783 Bruers 313 – H. 51 – KH. (WoO) 48 – P. 4 – Sch. p. 170/4 -T. suppl. 6. NGAVII/6 AGA-SBG IX/1 (Hess 51).

Il manoscritto originale è perduto. Pubblicato a Spira, 1783, Blumenlese für Klavierliebhaber, Bossler, insieme con la canzone Schilderung eines Mädchens, a cui fa ivi immediatamente seguito e che sola porta il nome di Beethoven. La sua autenticità è però oggi comunemente ammessa. Pubblicazioni moderne: O. Irmer, Klavierstucke, pagina 49; Willy Hess, nono fascicolo dei Supplementi zur GA.9 1965.

Origine e pubblicazione: composta a Bonn nel 1782/83. L’edizione originale fu pubblicata da Boßler a Spira nell’ottobre / novembre 1783. Il rondò può essere trovato senza il nome del compositore nel settimanale Boßler “Blumenlese für Klavierliebhaber” nella 44a settimana del 1783 (= 18a settimana della 2a parte) subito dopo la canzone “Schilderung eines Mädchens” (WoO 107) a pagina 69, dove Beethoven è specificato come compositore (“VVon Hrn: Ludw: van Beethoven alt eilf Jahr”).

L’ipotesi di Alexander W. Thayer che questo rondò fosse un pezzo originale di Beethoven (Thayer / 1865 pagina 184) fu confermata da Max Friedlaender (Friedlaender / WoO 48) e Gustav Lange (Lange / Tonschöpf), che lo scrissero quasi contemporaneamente nel 1899 e nel 1899. Fu stampato infine nei Supplemente zur G.A. nel 1900. Oltre agli aspetti stilistici, depongono a favore dell’ autenticità del pezzo anche gli altri due brani pubblicati nei “Blumenlese für Klavierliebhaber”, ovvero il Rondò WoO 49 ed appunto il Lied per voce e pianoforte “Schilderung eines Mädchens” WoO 107.

Tutti e tre i pezzi sono citati da Carl Ludwig Junkers, musicista ed autore egli stesso di alcuni contributi pubblicati sul “Blumenlese” nel 1783. Nella „Musikalischen Korrespondenz“ del 1791 affermò che “dass von Beethoven dort 1783 (mehrere) „Sachen“ veröffentlicht worden seien: „ ovvero che Beethoven pubblicò (diverse) “cose” lì (nei Blumenlese) nel 1783: „Noch hörte ich einen der größten Spieler auf dem Klavier, den lieben guten Bethofen; von welchem in der speierischen Blumenlese vom Jahr 1783 Sachen erschienen, die er schon im 11. Jahr gesetzt hat“ (Junker/Korrespondenz  pagina 380).

Tenendo conto del fatto che Beethoven considerò a lungo il 1771 come l’anno della sua nascita (per questa questione vedere Solomon / Birth Year), l’indicazione “undici anni” sulle note del Lied WoO 107 indica l’anno 1782 o 1783. La prima esecuzione non è nota, così come le fonti autografe non sono sopravvissute. Edizione originale: 1783 (ottobre / novembre). Speyer, H. P. Bossler, senza VN / PN. – In: „Blumenlese / für / Klavierliebhaber, / Eine musikalische Wochenschrift, / Zweiter Theil, / Herausgegeben von H. R Bossler, Hochfurstl. Brandb. / Rath. / Speier. / 1783. Formato verticale. – WoO 48  1783 / Diciottesima settimana”, pagine 70-72. Titolo: “Rondo / Allegretto”, senza il nome del compositore.  A pagina 69 compare stampata la canzone “Schilderung eines Mädchens” (WoO 107) che porta l’ indicazione „Von Hrn: Ludw: van Beethoven alt eilf Jahr“, a pagina 72 dopo il Rondò, segue la canzone „Karlinchen ein jahr alt. von Hrn. Rosetti.“

Per quanto riguarda i rari Blumenlese (e i Neue Blumenlese)  für Klavierliebhaber, il Centro di Ricerche Musicali li possiede tutti in originale, ed ha dedicato loro un ampio articolo corredato da numerosi esempi, a cura di Graziano Denini e suonati da Sebastiano Mazzoleni: Articoli – Blumenlese e Neue Blumenlese 01 Introduzione – lvbeethoven

WoO 48 fa parte del progetto La ricerca diventa Arte

Una nuova vita per le opere sconosciute di Ludwig van Beethoven: Un’ esplorazione artistica a cura del pianista Alessandro Lettieri di YouTube Lex Music Channel

Gli esempi musicali e i video di questa pagina sono curati da Alessandro Lettieri.  Chi volesse contattare l’ autore lo può fare tramite il suo canale YouTube.

Gli esempi musicali in MIDI di questa pagina sono curati da Pierre-Jean Chenevez. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  i nostri  revisori. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.