Biamonti 482 – Abbozzi di canzoni, primavera 1809

Biamonti 482 – Abbozzi di canzoni, primavera 1809. Sono compresi nel gruppo di fogli descritti da Nottebohm (Zweite Beethoveniana, pagina 267), senza citazioni musicali. (Nota di Armando: il quaderno di abbozzi citato da Biamonti e da Nottebohm è il Landsberg 5*; Nottebohm non li riporta, ma io li ho cercati e trovati: il primo è un abbozzo per tenore e pianoforte od orchestra). Segue il piccolo frammento “Soll ichs dem Irrthum danken”.

*NOTA: quaderno ”Landsberg 5”. Risale al 1809 ed è conservato al Beethoven-Sammlung in der Musik der Deuschen Staatsbibliothek di Berlino. La Beethovenhaus di Bonn ne ha pubblicato un’eccellente edizione nel 1993, realizzata dal dottor Clemens Brenner. Purtroppo, le prime pagine sono mancanti. Peraltro, sono stati aggiunti alcuni fogli che provengono dai quaderni Peters e Willmot. Gli abbozzi di questo quaderno riguardano le Opus 69, 70, 73, 74, 75-5, 75-6, 76, 77, 79, 80, 81a, 82-2, 85, 86, 115. Contiene un numero impressionante di frammenti mai pubblicati. Una vera miniera d’oro!

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  i nostri  revisori. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.