Hess 031 Preludio e fuga in do maggiore per 2 violini, viola e violoncello

Hess 31 Preludio e fuga in do maggiore per 2 violini, viola e violoncello, 1794 – 1795.

Manoscritto originale nell’archivio della Società degli Amici della Musica di Vienna. Nottebohm (Studien, pag. 70) riporta le prime battute del Preludio e Fuga a pagg. 158-166. Edizione completa moderna a cura di Willy Hess nel sesto fascicolo dei Supplemente zur G.A. 1963.

Preludio e Fuga in do maggiore per quartetto d’archi. Cfr. le note ai due numeri precedenti. La prima edizione è stata pubblicata da Willy Hess in Nagels Musik-Archiv No. 186, Nagels Verlag, Kassel 1955. Le precedenti edizioni di queste tre opere le troviamo nel lavoro di Ignaz Ritter von Seyfried Beethoven’s Studien16, Tobias Haslinger, Vienna 1832, che contiene: il preludio in fa maggiore (p. 172-81); la fuga in fa maggiore (p. 217-27); il preludio in mi minore (p. 167-71); la fuga in mi minore (p. 197-203); la fuga in do maggiore (p. 292-9). Tali edizioni dovrebbero essere, comunque, usate con grande cuatela, dato che Seyfried ne ha alterato indiscriminatamente il testo musicale. Gustav Nottebohm, nel suo libro Beethovens Studien17, Rieter-Biedermann, Lipsia-Winterthur, 1873, ha pubblicato il preludio in mi minore (p. 63-7), la fuga in fa maggiore (p. 132-41) e la fuga in do maggiore (p. 158-66), seguendo il testo originale di Beethoven in quasi tutte le varianti e gli stadi di lavorazione. Nel 1926. Alfred Ponchon ha pubblicato per l’editore Carl Fischer di New York due edizioni per l’uso pratico. Una intitolata “Three fugues”, che riunisce in un unico ciclo il preludio in fa maggiore, la fuga in do maggiore e la fuga in fa maggiore. L’altra intitolata “Sonata a tre, in six movements”, che riunisce i pezzi rimanenti, di cui gli ultimi due sono il preludio e la fuga in mi minore. Questi testi sono quelli alterati da Seyfried. Ci occuperemo ancora di questa “Sonata a tre”. [Classificata nel nostro catalogo, al capitolo “Composizioni dubbie e spurie”, col numero Hess Anhang 9.] Riguardo ai dettagli esatti della composizione, rimando il lettore al Revisionsberichte (apparato critico del revisore) dell’ edizione sopra citata. Il preludio in do maggiore appare lì per la prima volta in assoluto. [La fuga è parte di un gruppo di fughe scritte per Johann Georg Albrechtsberger e classificata in questo catalogo col numero Hess 243 n. 3. Il lavoro è stato pubblicato da Hess in SBG, volume VI, 1963, pagina 66.]

“Andate a visitare le pagine dedicate al “Trattato di Armonia e Composizione! E’ uno dei lavori più grandi del Centro di Ricerche  Musicali!! ”

Ludwig van BeethovenConsiglio sulla pagina del sito

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  i nostri  revisori. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.