Elenco delle ultime novità del sito www.lvbeethoven.it

Collegamento alle nostre pagine Facebook: https://www.facebook.com/lvbeethoven.it/ e https://www.facebook.com/lvbeethovenpuntoit
e per chi avesse deciso di non possedere Social Media, la scheda con le nostre ultime novità.

18/01/2020

Articoli –  L’ inaugurazione della nuova Beethoven Haus a Bonn, 16-17 Dicembre 2019 a cura di Luigi Domenico Bellofatto

16/01/2020

Biamonti 154 – Pezzo in forma di Rondò in do maggiore, per pianoforte e violoncello (Abbozzo), prima metà del 1798. https://www.lvbeethoven.it/biamonti154/ Come nota giustamente Kerman (Ludwig van Beethoven Autograph Miscellany from circa 1786 to 1799 – British Museum mauscript 29801 ff. 39-162 “The Kafka Sketchbook”) pagine 16 e 17 della trascrizione e folio 143 recto dell’ originale, trattasi di un abbozzo (non certamente un rondò), più probabilmente di un fugato a tre voci per il finale del trio in sol maggiore per violino, viola e violoncello Opus 9 numero 1. (Ricostruzione del pezzo: Graziano Denini)

11/01/2020

Beethoven 2020. Sul numero 2 del settimanale “Die Zeit” del 3 gennaio è dedicato un intero inserto al Maestro di Bonn. I vari articoli:
Splitter im Ohr (Schegge nell’ orecchio),
Er war kein Heros! (Non era un Eroe)
Mein Beethoven (Il mio Beethoven)
Sturm der Stille (Tempesta di silenzio)
sono corredati dalle splendide immagini che l’ illustratore Jan Robert Dünnweller ha concepito espressamente per “DIE ZEIT”. La lettura integrale degli articoli è possibile su “Die Zeit Online”. https://www.zeit.de/…/ludwig-van-beethoven-komponist-klassi…
Viel Spaß beim Lesen von www.lvbeethoven.it

30/12/2019

Per la “Ricerca diventa Arte” – Sebastiano Mazzoleni – Hess 71 – Pezzo sconosciuto per pianoforte che si trova sempre alla pagina 117 del Landsberg 6. Il frammento consiste di 11 battute nella tonalità di sol maggiore. Sembra si tratti di un’introduzione che si interrompe quasi immediatamente dopo l’inserimento di semicrome.

29/12/2019

Per la “Ricerca diventa Arte” – Sebastiano Mazzoleni – Hess 70 – Parte iniziale di un adagio (pagina 116 Landsberg 6). Il pezzo riporta l’indicazione di tempo Adagio ma non molto e, al di sotto delle prime note, è stata scritta la parola piano. Compare sulla stessa pagina degli schizzi per “Vestas Feuer”, Hess 115, e una versione del lied Vom Tode di Gellert, molto diversa da quella che divenne poi l’op 48 numero 3.

28/12/2019

A Second Collection of admired Marches, Waltzes, Minuets & Airs. Some of which have been performed by the Pandeans and Silver Miners Band at Vauxhall Gardens … To which are added several original compositions … by Mozart, Beethoven, Gluck &c. &c. The whole properly arranged for the piano forte. Editore N. Corri, circa  1805.

11/12/2019

Articoli – I cataloghi delle opere di Ludwig van Beethoven – A cura di Luigi Domenico Bellofatto. In questo articolo sono riportati tutti i libri che abbiano avuto un’ importanza capitale nella catalogazione delle opere beethoveniane. Sono quindi escluse tutte le liste di opere quali sunti o ripetizioni pedisseque di opere precedenti. Straordinaria la presenza dunque di moltissimi cataloghi nella nostra lingua. Tutti i cataloghi, comprese le opere prime, sono di proprietà del sito