WoO 214 (già Hess 69) Allegretto in do minore per pianoforte

Allegretto

Hess 69 – Allegretto in do minore per pianoforte. L’ autografo (Beethoven Ms. 82) Inedito e si trova al Conservatorio di Parigi [ora BN.] Si tratta di un frammento [SV 234] costituito da un inizio di 73 battute e da un finale di 19 battute. Composto intorno al 1797. Forse, originariamente, era stato composto per la Sonata op. 10 n. 1.

CURIOSITA’

E’ uno degli abbozzi pianistici del passato – un inizio di 73 battute e un finale di 19 – che Beethoven riprese nel 1822, con la speranza di farli pubblicare dall’editore Carl Friedrich Peters. Inizialmente datato attorno al 1797, Barry Cooper sostiene invece che sia stato scritto fra il 1795 e il 1796. Recentemente è stato inserito nel nuovo catalogo Kinsky-Halm  e la sua datazione è stata posta alla fine del 1794.

La Bagatella è suddivisa in due temi e in una ripresentazione finale del primo. Il secondo è costituito da una melodia molto dolce e, quando si ripresenta il primo tema, verso la fine, Beethoven fa fare al pianoforte due fortissimi accordi che sono rappresentativi della tipica musica muscolare del compositore.

I testi delle “CURIOSITA'” sono stati creati da  Daniele Scarpetti. Chi volesse  contattare l’autore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.