WoO 195 Freud’ dich des Lebens, (Rallegrati della vita) canone a due voci

WoO 195 Freud’ dich des Lebens, (Rallegrati della vita) canone a due voci, per Molt, 16 dicembre 1825, pubblicato per la prima volta da una copia del Nottebohm, nel Supplemento della G.A., 1888- G.A. Numero 285/5 (serie 25, pagina 275) – B. 272/5 – KH. (WoO)195 – T. 257.

Il manoscritto originale è sconosciuto. Abbozzi in Nottebohm fra quelli dei quartetti in si bemolle maggiore Opus 130 e in do diesis minore Opus 131. Testo, salvo la sostituzione della prima persona (dich) alla seconda (euch), dal Gesellenschaftlied di J- Martin Usteri, 1793, musicato già dal Nägeli e divenuto popolare (KH). Il canone fu scritto da Beethoven nell’ album dell’ insegnante di musica Teodor Molt, di Quebec (Canada), che lo aveva pregato di un ricordo.