WoO 189 Doktor sperrt das Tor dem Tod (Il dottore sbarra la porta alla morte), canone

WoO 189 Doktor sperrt das Tor dem Tod (Il dottore sbarra la porta alla morte), canone per Braunhofer, 11 maggio 1825, pubblicato da Nohl in Briefe Beethovens, 1865, poi anche da altri, recentemente da W. Hess nel quinto fascicolo dei Supplemente zur G.A., 1962. Bruers 329 – Hess 329 – KH. (WoO)189 – Thayer 251.

Il manoscritto originale, che porta la data suddetta, si trova nell’archivio della società degli Amici della Musica di Vienna. Il testo (di Beethoven): Doktor sperrt das Tor dem Tod, Note hilft auch ans der Not (Il dottore sbarra la porta alla morte, e così anche le note aiutano ad uscire dall’indigenza) è in relazione con quanto il maestro dice in un quaderno di conversazione. Mein Arzt half mir, denn ich konnte keine Noten schreiben ; nun aber schreibe ich Noten Welche mir aus den Nöten helfen. (Il mio dottore mi ha aiutato, poiché non potevo più scrivere note; ma ora io scrivo delle note che mi aiutano ad uscire dall’indigenza). Beethoven aveva allora sofferto di una infiammazione intestinale, per la quale era stato curato dal dottor Braunhofer. Il canone era accluso ad una lettera scherzosa scritta l’ 11 maggio 1825 al dottore da Baden. Anche qui è chiaro il giuoco di parole fra Note (nota musicale) e Not (necessità, indigenza).