WoO 177 Bester Magistrat, ihr friert, canone per voci di un uomo, con accompagnamento di violoncello o contrabbasso

WoO 177 – Bester Magistrat, ihr friert, (ottimo magistrato voi avete freddo), canone per voci di un uomo, con accompagnamento di violoncello o contrabbasso, 1820 circa, pubblicato per la prima volta in fac-simile nella copertina del catalogo 132 della vendita all’asta di K.E. Henrici (Berlino), 27/28 aprile 1928; poi da M.A.L., pagina 303; più recentemente da Willi Hess nel quinto fascicolo dei Supplemente zur GA, 1962. Hess 257 – KH (WoO) 177.

Il manoscritto originale fa parte del fondo Bodmer della Beethovenhaus. Le parole sono forse, pensa l’ Unger, di intonazione ironica e stilate per i giudici della città di Vienna, che nell’affare della tutela di Karl, il nipote di Beethoven, avevano preso, contro maestro, le parti della madre del ragazzo (il tremolo dei bassi può anche stare ad imitare, caricaturalmente, un “tremore”).