WoO 170 Ars longa, vita brevis (prima redazione), canone

WoO 170 “Ars longa, vita brevis” (prima redazione), canone per Hummel, 4 aprile 1816, pubblicato per la prima volta da Nohl in Neue Briefe Beethovens, numero 133 (1867), e più recentemente da Willy Hess nel quinto fascicolo dei Supplemente zur GA, 1962. Hess 251, – KH (WoO) 170.

Scritto nell’album del compositore J. N. Hummel, che, nominato maestro di Cappella della corte wurtenberghese, doveva partire per Stoccarda. Il manoscritto originale è perduto. Il testo è tratto dal principio degli Aforismi di Ippocrate, nella traduzione latina di Seneca: De brevitate vitæ. Per gli altri canoni sulle stesse parole, vedere WoO 192 e 193.

Gli esempi musicali in MIDI di questa pagina sono curati da Pierre-Jean Chenevez. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.