WoO 159 Im Arm der Liebe ruht sich’s wohl, canone

WoO 159 – “Im Arm der Liebe ruht sich’s wohl”, canone, gennaio – marzo 1795. G.A. numero 256/1 (serie 23 pagina 176) – Bruers 204 – Kinsky – Halm (WoO) 159 – N. pagina 161 – P.56 – T. 263/2.

Il manoscritto originale si trova nell’Archivio degli Amici della Musica di Vienna. Risale probabilmente all’ultimo periodo degli studi con Albrechtsberger, cioè al marzo del 1795; e fu poi pubblicato la prima volta negli Studi di Seyfried (1832), poi nel 1873 di Nottebohm, Stuiden, pagina 191 con citazione delle modificazioni di Albrechtsberger, secondo le quali è stato in seguito accolto nella G.A. Le parole ripetono, con qualche leggera variante senza importanza, alcuni versi del Liedchen von der Ruhe di F. Ueltzen, musicato già da Beethoven per voce e pianoforte.

Gli esempi musicali in MIDI di questa pagina sono curati da Pierre-Jean Chenevez. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.