WoO 130 Gedenke mein! (Ricordati di me!) per voce e pianoforte

Andante con moto

WoO 130 – Gedenke mein! (Ricordati di me!) per voce e pianoforte, fine 1804, pubblicato a Vienna, vedova Haslinger, 1844. GA. n. 281 (serie 25/18) – Boett. XIII/3 – B. 256 – KH. (WoO) 130 – L. IV, p. 358//- N. p. 186 – T. 273.

Il manoscritto originale è sconosciuto. Un abbozzo trovasi in un foglio sciolto appartenente agli autografi Grasnick della Deutsche Staatsbibliothek di Berlino (Boettcher). Proposta per la stampa all’editore Breitkopf e Härtel con lettera del 16 gennaio 1805, questa composizioncella non venne accettata e fu restituita al maestro con lettera del 21 giugno 1805 (citata nel cat. KH. n. suddetto), insieme con i manoscritti di altre opere maggiori precedentemente inviati da Beethoven per una progettata « edizione generale » che non ebbe più luogo. Erronea è la data del settembre 1820 attribuitale, pure con qualche riserva, dalla GA. Si tratta di una breve pagina, come un foglio d’album, scritta probabilmente in occasione della partenza di persona cara. Parole di autore ignoto. Si può notare l’analogia delle prime quattro battute della frase iniziale con il tema dell’Al/egro della ouverture dell’Egmont.

Gedenke mein!
Ich denke dein!
Gedenke mein!
Ich denke dein!
Ach, ach,
der Trennung Schmerzen,
der Trennung Schmerzen,
versusst nur die Hoffnung
Ach, ach!