WoO 55 Preludio in fa minore per pianoforte (organo)

WoO 55 Preludio in fa minore per pianoforte od organo, 1787-1803, pubblicato a Vienna, Bureau d’arts et d’industrie, gennaio 1805. GA. n. 195 (serie 18/13) – BRUERS 166 – KH. (WoO) 55 -L. IV, pagine 322/29 – Nottebohm pagina 149 – P. 13 – Schunemann pagina 216/13 -Thayer 121 – Biamonti 374.

Il manoscritto originale è sconosciuto. A quanto riferisce il Nottebohm, un vecchio esemplare della prima edizione avrebbe portato l’annotazione, di mano ignota: «à l’àge de 15 ans ». Ma sulla attendibilità di questa attribuzione di data — e analogamente a quanto è stato osservato per il Minuetto di cui al n. precedente Biamonti 373 — si sollevano molti dubbi nel senso che, in ogni caso, il Preludio debba avere avuto per lo meno importanti ritocchi in occasione della progettata e non avvenuta edizione del 1803 di cui parla il Ries in una lettera al Simrock del 13 settembre 1803. L’opera costituirebbe, secondo il Thayer-Riemann (che la ascrive al 1787), «la più significativa testimonianza dello studio dello stile di Bach compiuto da Beethoven».

WoO 55 Preludio in fa minore per organo (pianoforte)