WoO 39 Trio in si bemolle maggiore in un sol tempo, per pianoforte, violino e violoncello

Allegretto

WoO 39 Trio in si bemolle maggiore in un sol tempo, per pianoforte, violino e violoncello, dedicato a Massimiliana Brentano, 26 giugno 1812, pubblicato a Francoforte, Dunst, 1830. GA. n. 85 (serie 11/7) – B. 154 – KH. (\VoO)39 -L. IV, p. 336a – N. p. 144 – T. 173.

Il manoscritto originale, che è conservato oggi nell’archivio della Beethovenhaus, porta la data del 26 giugno 1812, e la dedica: …Für meine kleine Freundin Max. Brentano, ihrer Aufmunterung in Clavierspielen (Alla mia piccola amica Massimiliana Brentano, per suo incoraggiamento nello studio del pianoforte).La dedica ci spiega il carattere della composizione, che ha la forma di un primo tempo di sonata, trattata frugalmente, con temi leggeri, un brevissimo sviluppo, una fedele ripresa ed una poco più ampia conclusione. Può farsi il confronto con le Sonate per pianoforte op. 49 e 79, benché al Thayer – Riemann il pezzo appaia « abbastanza faticoso e tumultuoso per lo scopo a cu: era destinato, e mancante totalmente di quegli elementi compensatori di riposo che pure trovansi nelle due suddette opere ». (Midi creato da Pierre-Jean Chenevez)