WoO 27 Duetti (3) in do maggiore, fa maggiore e si bemolle maggiore per clarinetto e fagotto

WoO 27 -Duetti (3) in do maggiore, fa maggiore e si bemolle maggiore per clarinetto e fagotto, 1792 (non oltre l’ottobre), pubblicati in parti staccate a Parigi, Lefort, 1810-1815 circa; in partitura nella GA. 1864, GA. n. 64 (serie 8/6) – B. 147 – KH. (WoO)27 – L. IV, p. 341/1 – N. pagina 141 – P. 121 – T. 70.

Insieme con il Duetto per due flauti e l’ Allegro per viola e violoncello con due paia di occhiali obbligati (più due pezzetti di poche battute per due violini, di epoca molto posteriore, WoO 34 e WoO 35) questi Duetti costituiscono il complesso delle composizioni per due strumenti, senza partecipazione di pianoforte, lasciateci da Beethoven: piccole opere senza dubbio, che però, nonostante l’origine occasionale (spesso anche in funzione della particolare valentia di qualche singolo virtuoso) e pur uniformandosi d’altra parte alla pratica di modelli precedenti, vivono una loro propria vita, per quanto nell’ambito di una esperienza artistica giovanile. I primi due Duetti sono scritti per il clarinetto in do, il terzo per quello in si bemolle.

WoO 27 numero 1 Duetto in do maggiore per clarinetto e fagotto

I) Allegro comodo – II – III) Larghetto sostenuto – Rondò

WoO 27 numero 2 Duetto in fa maggiore per clarinetto e fagotto

I) Allegro affettuoso – II – III) Aria Larghetto – Rondò Allegro

WoO 27 numero 3 Duetto in si bemolle maggiore per clarinetto e fagotto

I) Allegro – II) Aria con variazioni

Dopo l’ eccellente studio portato in tempi recentissimi da Egon Voss sui “Neue Beethoven Studien” volume 9, a cura della Beethoven – Haus di Bonn, Carus Verlag, 2011, ecco due valenti musicisti che hanno deciso di compiere uno studio definitivo sui tre duetti. Si tratta di Graziano Denini, violoncello, e Roberta Piras, flauto. La scelta del flauto – violoncello non è oziosa, trattandosi di una alternativa coeva. Alternativa forse è parola persino esagerata: i tre duetti, (come sottolinea Egon Voss) uscirono contemporaneamente in diverse sfumature d’ organico: clarinetto e fagotto, violino e violoncello, flauto e fagotto ed appunto flauto e violoncello. Ecco questi duetti, offerti in WP nel sito. Grazie a tutti e due per la splendida interpretazione, ma, mi sia consentito, un plauso particolare a Graziano per l’ ottima revisione dei tre duetti; si è trattato di un lungo lavoro di “restauro” che ha riportato le tre partiture al primigenio splendore. Completate tutte le registrazioni ad agosto 2015, si nota che tutti i file sonori seguenti sono stati registrati dai musicisti in “live performing”.

Roberta Piras – Flauto. Graziano Denini – Violoncello

WoO 27 numero 1 Duetto in do maggiore per flauto e violoncello

I) Allegro comodo – II Larghetto sostenuto – III) – Rondò

WoO 27 numero 2 Duetto in fa maggiore per flauto e violoncello

I) Allegro affettuoso – II – III) Aria Larghetto – Rondò Allegro

WoO 27 numero 3 Duetto in si bemolle maggiore per flauto e violoncello

I) Allegro – II) Aria con variazioni