WoO 25 Rondino in mi bemolle maggiore per 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti e 2 corni

Andante

WoO 25 – Rondino in mi bemolle maggiore per 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti e 2 corni – 1792 (non oltre l’ottobre), pubblicato a Vienna, Diabelli, estate 1830 (partitura). GA. n. 60 (serie 8/2) – B. 146 – KH. (WoO) 25 – L. IV, pagina 362 – Nottebohm  pagina 140 – Petters 31 – Schunemann pagine 218/40 – Thayer 27.

Il manoscritto originale si trova nella Beethovenhaus. Secondo il Thayer-Riemann questa composizione sarebbe stata scritta per gli otto apprezzatissimi fiati costituenti la «musica da tavola» dell’elettore. Il tema s’avvicina (pur nell’impostazione tutta diversa del movimento e del tipo particolare della composizione) a quello dello Scherzo della Sonata per pianoforte opus 31 numero 3.

CURIOSITA’

Questo Rondò pubblicato nell’estate del 1830 a Vienna presso l’editore Diabelli, è probabilmente collegato all’Ottetto Opus 103 in quanto hanno in comune lo stesso organico e la stessa tonalità. Potrebbe essere stato proprio concepito come finale di quell’opera e poi scartato in seguito. Le musiche che Beethoven compose per l’allora celeberrima orchestra di fiati della corte del principe elettore Maximilian Franz, sono fra le meglio riuscite di quel periodo. L’eventuale motivazione sul perché fosse stato scartato come finale dell’Ottetto, potrebbe essere, come ci spiega Giovanni Carli Ballola, data dal fatto che: «(…) La soave intimità di questa breve pagina (…) è in netto contrasto con il carattere brillante e spiritoso dell’Ottetto; superiore appare l’arte con la quale Beethoven elabora il tema fondamentale che riappare ogni volta sotto un nuovo volto timbrico e ingegnosamente contrappuntato con idee accessorie».[1]

[1] Giovanni Carli Ballola: Beethoven. Biografie Bompiani editore

I testi delle “CURIOSITA'” sono stati creati da  Daniele Scarpetti. Chi volesse  contattare l’autore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.

Gli esempi musicali in MIDI di questa pagina sono curati da Pierre-Jean Chenevez. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.