WoO 13 Danze tedesche (12) per orchestra (in riduzione pianistica),

WoO 13 – Danze tedesche (12) per orchestra (in riduzione pianistica), 1800 circa, pubblicate la prima volta nel 1929 a cura di O.E. Deutsch, Vienna (Praga-Lipsia), edizioni Strache; poi a cura di Edwin Fischer e Georg Schunemann, Berlino, Eichmann, 1937; recentemente da W. Hess nell’ottavo fascicolo dei Supplemente zur GA., 1964. Bruers 350 – Hess 5 – KH. (WoO)13 – Thayer 291.

Il manoscritto originale della partitura e delle parti d’orchestra è sconosciuto: nella Deutsche Staatsbibliothek di Berlino si conserva soltanto la copia di una riduzione pianistica, riveduta probabilmente dallo stesso Beethoven, in cui è detto altresì che le danze furono eseguite nella « piccola sala del reale imperiale Ridotto ». Il Deutsch precisa che esse non dovettero essere scritte (al contrario di altre di cui si è parlato precedentemente) per la Società per le pensioni degli artisti delle arti figurative, ma in occasione di una delle normali feste da ballo di qualche altro ridotto viennese, e non nel 1796-1797, come prima si credeva, ma intorno al 1800. Per quanto riguarda il tipo della musica ci riferiamo alle composizioni precedenti del medesimo genere.

WoO 13 Danze tedesche (12) Orchestrazione di Albert Willem Holsbergen