Opus 137 Fuga in re maggiore per 2 violini, 2 viole e violoncello

Opus 137 – Fuga in re maggiore per 2 violini, 2 viole e violoncello op. 137, novembre 1817, pubblicata a Vienna, Haslinger, autunno 1827 (partitura e parti separate). GA. n. 35 (serie 5/4) – Bruers 137 – KH. 137 – L. IV, p. 308 – Nottebohm 137 – Thayer 213.

Un manoscritto originale incompiuto si trova a Vienna nell’archivio della società degli Amici della Musica; un altro, compiuto, datato 28 novembre 1817, nella biblioteca del Conservatorio di Parigi. Opera di non grande estensione, con un tema di carattere spigliato, concepita come pezzo a sé e non come parte di altre e più vaste composizioni dello stesso genere, questa fuga è tuttavia anch’essa un documento dell’inclinazione, manifestatasi in Beethoven dagli anni della maturità, a riprendere la classica forma, trattandola peraltro con una certa indipendenza.