Opus 103 Ottetto (Parthia) in mi bemolle maggiore per 2 oboi, 2 clarinetti, 2 corni e 2 fagotti

I) Allegro – II) Andante – III) Allegro Minuetto -. IV) Finale – Presto

Opus 103 – Ottetto in mi bemolle maggiore per 2 oboi, 2 clarinetti, 2 corni e 2 fagotti op. 103, 1792 (non oltre l’ottobre), pubblicato in parti staccate a Vienna, Artaria, autunno 1830; in partitura nella GA., 1863. GA. n. 59 (serie 8/1) – B. 103 – KH. 103 – L. IV, p. 362jm – N. 103 – P. 40 – Sch. p. 218/39 – T. 25.

Il manoscritto originale, conservato nella Deutsche Staatsbibliothek di Berlino, porta il titolo: Parthia dans un Concert in Es / a / due Clarinetti / due Corni / due Fagotti : ciò che ha fatto supporre al Thayer-Riemann che Beethoven abbia avuto sott’occhio qualche modello mozartiano dello stesso titolo per complessi analoghi. La composizione dovette essere scritta per la «musica da tavola» dell’elettore. Qualche anno dopo il maestro la rielaborò con sensibili modificazioni per un Quintetto di violini, 2 viole e violoncello, che fu pubblicato quasi subito nel 1796 con il numero d’opera 4 e venne quindi divulgato molto prima della redazione originaria per istrumenti a fiato.

Gli esempi musicali in MIDI di questa pagina sono curati da Pierre-Jean Chenevez. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.