Opus 81b Sestetto in mi bemolle maggiore per due corni, due violini, viola e violoncello

I) Allegro con brio – II) Adagio – III) Rondò – allegro

Opus 81b – Sestetto in mi bemolle maggiore per due corni, due violini, viola e violoncello op. 81b, 1794 – principio 1795, pubblicato a Bonn, Simrock: in parti separate, prima metà 1810; in partitura, 1846. GA. n. 33 (serie 5/2) – B. 81 jb – KH. 81 jb – L. III  p. 205 – N. 81 /b – P. 54 – T. 152

Il manoscritto originale è perduto. Una copia riveduta si conserva nell’archivio della Beethovenhaus (fondo Bodmer). Il Nottebohm ne ha trovato alcuni abbozzi in un foglio contenente anche quelli della canzone Seufzer eines Ungeliebten. I due corni hanno una parte preponderante e caratteristica nel primo Allegro e nel breve Adagio, dove cantano con passione grave e dolce. Nel Rondò, che s’avvicina all’esordio dello Scherzo del Settimino, prevalgono gli archi.

Gli esempi musicali in MIDI di questa pagina sono curati da Pierre-Jean Chenevez. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.