Hess 122 – ’Prima versione, in do minore, della stessa aria di cui al numero precedente.

Hess 122 – Prima versione, in do minore, della stessa aria di cui al numero precedente. Valgono le stesse considerazioni del n. 121. La partitura è stata pubblicata da Willy Hess nella rivista «Santa Cecilia», IV, Roma, agosto 1956 e, di nuovo, nell’Annuario dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia 1954-1955, Roma 1956. Entrambe le versioni sono composizioni autonome; esse aumentano splendidamente il numero limitato delle arie da concerto di Beethoven. E nessuna delle due arie è inclusa in una qualsiasi delle tre versioni del Fidelio. Sembra che siano state messe subito da parte dall’inizio, proprio come era avvenuto per l’Ouverture op. 138. [Questa versione dell’aria è stata pubblicata da Hess in SBG, vol. II, 1960, p. 46. Rachel Wade ha scritto un’eccellente analisi del quaderno dell’ Eroica54, pubblicata in «Fontes Artis Musicae», XXIV (1977). Dal suo inventario del quaderno di abbozzi, sembra che il lavoro su quest’aria non sia stato svolto prima del 1805.]