Hess 70 – Adagio, per pianoforte, in sol maggiore

Hess 70 – Parte iniziale di un adagio (pagina 116 Landsberg 6). Il pezzo riporta l’indicazione di tempo Adagio ma non molto e, al di sotto delle prime note, è stata scritta la parola piano. Compare sulla stessa pagina degli schizzi per “Vestas Feuer”, Hess 115, e una versione del lied Vom Tode di Gellert, molto diversa da quella che divenne poi l’op 48 numero 3. Si tratta di un frammento di sette battute, nella tonalità di sol maggiore. L’adagio si muove rapidamente attraverso diverse tonalità prima di risolversi in quella di sol maggiore e così assomiglia più ad una transizione che a una vera e propria introduzione, come la definisce Nottebohm. Finora inedito, il frammento difficilmente ci autorizza a catalogarlo come una composizione, più di quanto non si possa fare per i molti altri frammenti che sono liberamente sparpagliati da un capo all’altro dei quaderni di abbozzi. Ci stupiremmo se Hess avesse esaminato pezzi così frammentari come questo e i tanti altri riportati nel suo catalogo; forse li ha elencati soltanto perché furono citati da una fonte autorevole come Nottebohm.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.