Hess Anhang 17 – 2 Pezzi per violino e pianoforte, anche per Quartetto d’archi.

Tratti dal balletto Die Geschöpfe des Prometheus Opus 43

Hess Anhang 17 – 2 Pezzi per violino e pianoforte, anche per Quartetto d’archi. Catalogati come n. 12 e n. 14 (originariamente numeri 14 e 14) nell’edizione delle musiche per il balletto Die Geschöpfe des Prometheus Opus 43, presentato da C. Zulehner nelle versioni per violino e pianoforte e per quartetto d’archi (N. Simrock, Bonn, 1831). Finora non è stata ritrovata nessuna partitura dei pezzi e nessuno sa da chi provengano. Ancora, l’introduzione del n. 14 inserito sembra che sia una trasposizione del numero originale in sol maggiore.

Charles Zulehner fu un prolifico trascrittore, contemporaneo di Beethoven nato nel 1770 a Mayence e deceduto nel 1841. Probabilmente fu anche commerciante privo di molti scrupoli, dal momento che pubblicò, senza permesso, molte opere del nostro. Eccone un esempio eclatante: lo spartito dell’ Opus 17 per pianoforte e corno di L. V. Beethoven, inciso su carta vergata a mano. Il frontespizio recita: “Sonate Pour le Forte-Piano avec un Cornu, Violon ou Violoncelle, Composée par Louis Van Beethoven, Ouvre (!) 17,  Mayence, chez Charles Zulehner.” “SONATE” è in un sorprendente carattere tipografico “starburst”. 

Ovviamente questa sonata fu pubblicata senza permesso (prassi che Zulehner utilizzò anche per altri compositori, Mozart compreso). Da ciò, Beethoven fu costretto a fare pubblicare un trafiletto sulla
Wiener Zeitung, nel novembre 1803: “Il signor Carl Zulehner, reincisore di Mayence, ha annunciato un’edizione completa dei miei lavori per pianoforte e archi. Considero mio dovere pubblico far conoscere a tutti gli amici della musica che non sono in alcun modo collegato a questa edizione. Non avrei mai  accettato di collaborare a una raccolta delle mie opere senza prima aver conferito con gli editori di detta edizione separata, e vedendo codeste edizioni imperfette di varie opere non avrei mai accettato di pubblicarle. “

Gli esempi musicali in MIDI di questa pagina sono curati da Pierre-Jean Chenevez. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.