Cronologia della vita di Beethoven e fatti storici dei suoi tempi

[La famiglia di Beethoven era originaria di una cittadina belga, fiamminga, Campenhout, vicina a Mechelen (Malines), e distante circa venti chilometri dalla capitale belga. Il nome indica che gli antenati vissero vicino o in una fattoria ove si producevano barbabietole. Il nome van Beethoven significa infatti “dall’orto delle barbabietole”. Le notizie più remote ci parlano di un Giovanni van Beethoven, vissuto nella seconda metà del secolo XV. Suoi discendenti vissero nei centri vicini. Il capostipite del ramo che diede i natali al maestro fu Kornelius van Beethoven (1641-1716), falegname, che all’inizio del settecento si stabilì appunto a Malines. A Malines nacquero suo figlio, Michele (1684-1749), bisnonno, e suo nipote Ludwig (1712-1773), nonno del Maestro. Il nonno Ludwig mise in evidenza precocemente buone doti per la musica, e nel 1731, a 19 anni, fu nominato vicedirettore dell’orchestra della chiesa della vicina Lovanio. Ma nel 1733 si trasferì a Bonn ove fu nominato Kapellmeister del Principe Elettore. E a Bonn nacque suo figlio Johann (c.1740-1792), anche lui assunto quale musicista di corte. Johann van Beethoven, nel 1767 sposò la giovane Magdalena Keverich, vedova di ventun anni, figlia del direttore delle cucine del principe di Treviri. Dal loro matrimonio nacquero sette figli, tre soli dei quali sopravvissero: Ludwig (1770-1827), Caspar Carl (1774-1815) e Nikolaus Johann (1776-1848),  comunemente chiamato Johann.]

1770   Nasce Ludwig van Beethoven, probabilmente il   16 dicembre. Fu battezzato il 17 dicembre nella Chiesa di San Remigio a Bonn.

Beethoven nacque nella casa al numero 515 della Bonngasse (l’attuale Beethovenhaus) e non nella casa dei Fischer, nella Rheingasse, sulla quale il municipio di Bonn aveva posto erroneamente una lapide commemorativa. Fino al 1790 Beethoven ritenne di essere di un anno, più tardi addirittura di due anni più giovane di quanto fosse realmente, e non si lasciò convincere della verità neppure dai documenti. Non si sa se si sia trattato di un errore o di una falsificazione del padre che voleva far apparire il figlio un bambino prodigio.

Composizione, prima esecuzione o edizione di opere letterarie o musicali di autori vari: 
Klopstock, Odi.

1773  Muore il nonno Ludwig.

1774  Nasce il fratello Caspar Carl.

Gluck, Ifigenia in Aulide a Parigi; a Vienna nel 1808
Goethe, I dolori del giovane Werther

Gaspare Spontini nasce a Majolati (AN) il 14 novembre

1775 Ludwig riceve le prime lezioni di violino e      pianoforte dal padre.

François Adrien Boildieu nasce a Rouen il 16    dicembre

1776  Nasce il fratello Nikolaus Johann.

Dichiarazione d’indipendenza delle colonie Americane.

1777  Beethoven inizia le scuole che lascerà però
nel 1781. La sua cultura sarà poi affidata alle letture e  forse a qualche sporadica lezione seguita all’università.

1778 Primo concerto in pubblico, il 26 marzo a Colonia, assieme alla sig.na Averdonc, anche lei allieva del padre Johann.

Herder, Volkslieder (Canti popolari)
Salieri, L’Europa riconosciuta, Scala di Milano 
François Marie Arouet [Voltaire] muore a Parigi.

1779 Prende lezioni di pianoforte ed organo dallo Organista Gilles van der Eeden e da Tobias Pfeiffer, collega, anche di bagordi, del padre.

Giunge a Bonn, in ottobre, Christian Gottlob Neefe che  nel 1781 viene nominato organista di corte.

Gluck, Ifigenia in Tauride, Parigi

Carl Philipp Emanuel Bach,  Sonate  “für Kenner und  Liebhaber“
Salieri, Falstaff

1780 A lezione di viola e di violino da Franz George Rovantini e dal frate Willibald Koch per l’organo.

Neefe, Adelheit von Veltheim;

1781 Prende lezioni di composizione da C.G.Neefe e lo sostituisce talora quale organista a corte.Riforme dell’Imperatore Giuseppe II: abolizione della censura ecclesiastica e della servitù della gleba; libertà di culto per ebrei e protestanti. Mozart si stabilisce a Vienna (16 marzo).

Kant, Critica della ragion pura
Johann Heinrich Voss, traduzione dell’Odissea in tedesco
Haydn, Sei quartetti per archi Op.33 (Il 3 dicembre Haydn ne offrì copie per sottoscrizione)

1782 Entra in relazione con Franz Wegeler e la    Famiglia von Breuning.

Pubblicazioni: per la prima volta, viene stampata un’opera di Beethoven, le Variazioni Dressler WoO 63, a Mannheim.

Mozart, Il ratto dal serraglio, Vienna (a Bonn nel 1783)
Paisiello, Il barbiere di Siviglia.

John Field nasce a Dublino il 27 luglio.
Daniel Fr. Auber nasce a Coen il 29 gennaio
Nicolò Paganini nasce a Genova il 27 ottobre

1783 Viaggio di Beethoven con la madre, per battello sul Reno, fino a Rotterdam. Si dice abbia incontrato Karl Stamitz. Neefe fa pubblicare un articolo su Beethoven, sul fascicolo del 2 marzo del Magazin der Musik di Cramer, nel quale predice che Ludwig  “diventerà di sicuro un secondo Mozart se continuerà come ha cominciato”.

Composizioni: Fuga per organo WoO 31.
Pubblicazioni: Tre Sonate per Pianoforte WoO 47 (Kurfürsten Sonaten), scritte nel 1782-1783; Lied “Schilderung eines Mädchens” WoO 107; Rondò in Do maggiore WoO 48.

Piccinni, Didone

 1784  Il 15 aprile muore l’Elettore di Colonia-Bonn Max Friedrich; gli succede Maximilian Franz, figlio minore di Maria Teresa, fratello dell’Imperatore Giuseppe II. Beethoven viene nominato sostituto di Neefe, quale organista di corte, con un salario di 150 fiorini.

Composizioni: Concerto per pianoforte in Mi bemolle maggiore WoO 4.
Pubblicazioni: Rondò WoO 49; Lied An einem Saugling WoO 108.

Grétry, Richard Coeur-de-Lion, Parigi (a Vienna nel 1802 e nel 1810)
Jacques-Louis David, Serment des Horaces (Il giuramento degli Orazi)

1785 Beethoven viene accolto come un figlio in casa von Breuning ove si raccoglie la società colta di Bonn ove incontra il Conte Waldstein, i pittori Gerhard e Karl Kügeln, il violoncellista Joseph Reicha. Il figlio di questo, Anton, destinato a diventare un celebre compositore, stringe col coetaneo Beethoven una duratura amicizia. Inizia l’amicizia con i von Breuning e con Franz Wegeler.

Composizioni: Quartetti con pianoforte WoO 36.

1786 Il 20 novembre inaugurazione dell’Università di Bonn, in cui Beethoven si immatricolò [senza poi frequentarla] nel 1789.

Composizioni:  Trio per pianoforte e fiati WoO 37

Bürger Gottfried August, Abenteuer des Freiherrn von Münchausen.
Sacchini, Edipo a Colono, Versailles (a Vienna nel 1802)
Mozart, Le nozze di Figaro, Vienna

Federico il Grande di Prussia muore a Potsdam il 17 agosto
Carl Maria von Weber nasce a Eutin (Lubecca)

1787 In primavera viaggio a Vienna, per studiare con Mozart. Si dice abbia suonato per lui, improvvisando su un suo tema, e che Mozart abbia esclamato: “Ecco uno che farà parlare di se il mondo”. Deve tornare a Bonn rapidamente per l’aggravarsi delle condizioni della madre, che muore per tisi il 17 luglio. Beethoven la definirà “la mia migliore amica”.

Composizioni: Secondo Concerto per pianoforte e orchestra Op.19, prima versione.

Goethe, Die Leiden des jungen Werther (seconda stesura)
Mozart, Don Giovanni, Praga
Salieri, Tarare, Parigi (a Vienna nel 1797)
Goethe, Faust-Ein Fragment [Beethoven coltivò fino agli ultimi tempi il sogno di un’opera sul Faust]

Christoph Willibald Gluck muore a Vienna il 15 novembre

1788 Arrivo a Bonn del Conte von Waldstein, che diviene subito un grande ammiratore di Beethoven.

Goethe, Egmont
Kant, Critica della ragion pratica

Arthur Schopenhauer nasce a Danzica

1789 Si inaugura a Bonn il Teatro di Corte. Vi vengono rappresentate Il Ratto dal Serraglio, Le Nozze di Figaro e Don Giovani di Mozart. A causa dell’alcoolismo il padre di Beethoven viene allontanato dal lavoro. Il giovane Ludwig diviene “capofamiglia”, suona la viola nella Cappella di Corte e riceve metà dello stipendio del padre per mantenere i fratelli.
Il 14 luglio presa della Bastiglia. Si dice abbia frequentato, assieme agli amici Karl Kügeln e Anton Reicha, i corsi di logica e letteratura all’Università di Bonn e le lezioni del rivoluzionario Eulogius Schneider (ma è una notizia molto dubbia).

Paisiello, Nina pazza per amore (Caserta)

1790  Il 20 febbraio muore l’Imperatore Giuseppe II. Beethoven viene incaricato di comporre una cantata per soli, coro e orchestra, sulla sua morte  che però non verrà mai eseguita. Riceve anche l’incarico di comporne una per l’incoronazione di Leopoldo II, avvenuta il 9 ottobre. Nella nuova stagione operistica, Beethoven ha occasione di suonare in opere di Paisiello, Umlauf, Dalayrac.
Il 26 dicembre, probabilmente, in occasione di una cena coi musicisti di Bonn, incontra Haydn, che tornava da Londra.

Composizioni: Kantate auf den Tod Kaiser Joseph II WoO 87
Kantate auf die Erhebung Leopold II zur Kaiserwürde WoO 88

Johann Georg Albrechtsberger, Guida integrale alla composizione.[Albrechtsberger nel 1794-1795 diverrà insegnante di contrappunto di Bethoven].
Kant, Critica del giudizio.
Mozart, Così fan tutte, Vienna

1791 L’orchestra di corte, di cui fa parte Beethoven, si reca a Mergentheim. Ad Aschaffenburg Beethoven ascolta il famoso pianista Sterkel e suona, davanti a lui, le sue Variazioni su un tema di Righini WoO 65 e improvvisa, imitandolo, suscitando l’ammirazione di tutti. Esecuzione, ma senza il nome di Beethoven, del Ritterballett WoO 1.

Composizioni: Ritterballett WoO 1; Aria “Processo al bacio” WoO 89; Aria “Intendersela con le ragazze” WoO 90; Aria “Primo amor piacer del ciel” WoO 92; Variazioni per arpa su un’aria svizzera WoO 64; Concerto per violino in Do maggiore WoO 5 [incompleto]; Trio per pianoforte e archi WoO 38.
Pubblicazioni: Variazioni per pianoforte sul tema “Venni amore” di Righini WoO 65.

Mozart, Il flauto magico, Vienna
Mozart, Requiem (pubblicato nel 1800)
Mozart, La Clemenza di tito, Praga
Cherubini, Lodoiska, Parigi (a Vienna nel 1802)
Haydn 1791-1795 Sinfonie Londinesi (nr.93-104)

Mozart muore a Vienna, il 5 dicembre

Giacomo Meyerbeer nasce a Berlino il 5 settembre

1792 Haydn, di ritorno da Londra, sosta a Bonn; incontra Beethoven, e vista una sua partitura (una cantata?), accetta di prenderlo come allievo a Vienna. La Francia diventa una repubblica. In settembre vengono giustiziati dai rivoluzionari circa 3000 monarchici. All’inizio di ottobre le truppe francesi invadono Magonza e il territorio renano. Dopo la morte di Leopoldo II, Francesco II diviene Sacro Romano Imperatore. Il 2 novembre Beethoven lascia Bonn; giunge a Vienna il 10 novembre. Il 12 dicembre morte del padre.

Composizioni: Ottetto per fiati Op.103; Variazioni per trio con pianoforte Op.44; Variazioni per violino e pianoforte sul tema “Se vuoi ballare” di Mozart WoO 40; Variazioni per pianoforte su un tema di Dittersdorf WoO 66; Variazioni per pianoforte a quattro mani su un tema del Conte Waldstein WoO 67.

Gioachino Rossini nasce a Pesaro il 29 febbraio

1793 Lezioni con Haydn. Beethoven si rende conto che Haydn non corregge scrupolosamente i suoi errori e inizia a studiare anche con Johann Schenk. Luigi XVI e Maria Antonietta vengono ghigliottinati. Conosce, grazie ad Haydn, i Principi Lichnowsky, Esterhàzy e il Barone von Swieten. In estate Haydn lo porta con sé ad Eisenstadt nella residenza estiva degli Estheràzy.

Composizioni: Rielaborazione del Secondo Concerto per pianoforte Op.19.
Pubblicazioni: Variazioni su un tema di Dittersdorf WoO 66; Variazioni per violino e pianoforte WoO 40.

1794  Caduta di Robespierre, ad opera di alcuni membri della convenzione che, nei giorni 27-28 luglio, fecero un colpo di stato (nel mese del Termidoro del Calendario repubblicano 19.VII-17.VIII)
Studi con Albrechtsberger e Salieri. Le truppe francesi rovesciano l’elettorato di Colonia-Bonn. L’Elettore Maximilian Franz si rifugia a Vienna. L’impiego di Beethoven alla sua corte, col relativo salario, viene soppresso. Arrivo a Vienna di Wegeler, col quale si rinnova l’amicizia. Anche il fratello Carl si trasferisce a Vienna.

Composizioni: Inizia il lavoro ai Trii per archi Op.1 e alle Sonate per pianoforte Op.2.
Pubblicazioni: Variazioni Waldstein WoO 67.

Salieri, Falstaff a Vienna

1795 Beethoven si esibisce per la prima volta davanti al pubblico viennese in tre concerti negli ultimi giorni di marzo. Nel primo, il 29 marzo, al Burgtheater, suona o il Primo Concerto per pianoforte Op.15 o il Secondo Op. 19. Nel terzo, il concerto in Re minore di Mozart con due sue cadenze. Haydn ritorna dal secondo viaggio in Inghilterra. Beethoven gli dedica le Tre sonate per pianoforte Op.2, eseguendole in sua presenza a casa Lichnowsky. Da Bonn, Johann raggiunge il fratello a Vienna. Il 18 dicembre “Accademia” diretta da Haydn: in programma tre delle ultime Sinfonie Londinesi. Beethoven vi esegue o il suo Primo o il suo Secondo Concerto per Pianoforte. Beethoven fa la sua prima dichiarazione d’amore alla cantante Magdalena William, che lo respinge perché “brutto e mezzo pazzo”.

Composizioni: Trio per pianoforte e archi Op.3; Quintetto per archi Op.4; Sestetto per archi e corni Op.81b; Trio per fiati Op.87; Danze WoO 7 e WoO 8; Variazioni per fiati sul tema “Là ci darem la mano” di Mozart WoO 28; Variazioni per pianoforte su un tema di Grétry WoO 72 e altri lavori minori.
Pubblicazioni: Trii per pianoforte e archi Op.1.

Schiller, Lettere sull’educazione estetica dell’uomo e Sulla poesia ingenua e sentimentale.
Haydn, inizia la pubblicazione delle Sinfonie Londinesi che si concluderà nel 1805, presso André ad Hoffenbach.
Goethe, Anni di apprendistato di Wilhelm Meister

Heinrich August Marschner nasce a Zittau, in Sassonia,

1796 L’8 gennaio Beethoven suona uno dei suoi Concerti per Pianoforte in un’Accademia alla Redoutensaal. Viaggio di concerti a Berlino, passando per Praga, Dresda, Lipsia. Dà un concerto a Praga l’11 maggio; suona davanti all’Elettore di Sassonia a Dresda il 29 aprile; suona a Berlino, col violoncellista Jean-Louis Duport le Sonate per Violoncello e Pianoforte Op.5 appena composte (maggio-giugno). Dopo esser ritornato a Vienna, riparte per Pressburg (Bratislava) ove il 23 novembre dà un concerto. Si reca poi a Pesth.

Composizioni: Aria “Ah Perfido” Op.65, per la Contessa Clary a Praga; Sonata per pianoforte Op.49 nr.2; Sonate per violoncello e pianoforte Op.5; Sestetto per fiati Op.71; Lied Adelaide Op.46; Variazioni per violoncello e pianoforte Op.66. Inizia il Quintetto Op.16 e il Terzo Concerto per pianoforte; Variazioni per violoncello e pianoforte su un tema del Giuda Maccabeo di Händel WoO 45.
Pubblicazioni: Sonate per pianoforte Op.2; Trio per archi Op.3; Quintetto per archi Op.4.

Schenk, Il barbiere del villaggio, Vienna
von Winter, La sagra interrotta, Vienna

Johann Carl Gottfried Loewe nasce a Löbejün (Sassonia) il 30 novembre

1797 Pace di Campoformio tra Francia e Austria, che conclude la campagna napoleonica in Italia. Segnò la fine della repubblica veneta. I territori sulla riva sinistra del Reno (Fiandre austriache) vengono ceduti alla Francia. Beethoven, nel gennaio, partecipa ad un concerto di Andreas e Bernhard Romberg, i cugini, uno virtuoso di violino, l’altro di violoncello, che si trovavano a Vienna. Il 6 aprile prima esecuzione del Quintetto per pianoforte e fiati Op.16. Le Danze WoO 7 e WoO 8 vengono di nuovo eseguite pubblicamente. In estate grave malattia (tifo?). Il 23 dicembre esecuzione delle Variazioni per Oboe e Corno inglese su “La ci darem la mano” WoO 28.

Composizioni: Sonate per pianoforte Op.49 nr.1 e Op.7; Sonata per pianoforte a quattro mani Op.6; Serenata Op.8; Quintetto per pianoforte e fiati Op.16 [iniziato nel 1796].
Pubblicazioni: Sonate per violoncello Op.5; Adelaide Op.46; Sonata per pianoforte Op.7; Serenata Op.8; Sonata per pianoforte a quattro mani Op.6.

Cherubini, Medea, Parigi (a Vienna nel 1802).
Haydn, Sei quartetti per archi Op.76

Gaetano Donizetti nasce a Bergamo il 29 novembre

1798 Beethoven comincia a servirsi di quaderni di schizzi, mentre prima usava fogli volanti. Conosce il Generale Bernadotte, ambasciatore francese giunto a Vienna il 5 febbraio. Primi sintomi della sordità. Esegue con Schuppanzigh una sonata per Violino e Pianoforte (una dell’Op.12?). Partecipa ad una gara in una villa di Schönbrunn con il pianista virtuoso salisburghese Wölffl. In settembre-ottobre rivede il Secondo Concerto per Pianoforte Op.19. In ottobre visita Praga ove esegue i primi due Concerti per Pianoforte e Orchestra. Il 27 ottobre suona in un concerto a Vienna. Presso gli Editori Breitkopf e Härtel di Lipsia esce, a cura di Friedrich Rochlitz, l’”Allgmeine Musikalische Zeitung” che seguirà nel futuro la vita musicale europea..

Composizioni: Sonata Op.10 per pianoforte [iniziata in precedenza]; Trii per archi Op.9; Trio con clarinetto Op.11; Sonate per violino e pianoforte Op.12; Sonate per pianoforte Op.14 nr.1 e Op.13 (Patetica).
Comincia il lavoro per i Quartetti Op.18, e per il Settimino Op.20.
Pubblicazioni: Trii per archi Op.9; Sonate per violino e pianoforte Op.12; Variazioni per pianoforte e violoncello su un tema del Flauto Magico Op.66; Sonate per pianoforte Op.10; Trio per pianoforte e fiati Op.11.

1799 Napoleone diventa Primo Console. Dragonetti visita Vienna e forse incontra Beethoven. Beethoven inizia gli studi con Salieri. J.B.Cramer visita Vienna e conosce Beethoven cui resterà legato da grande stima. Comincia a comporre la Prima Sinfonia. La Contessa Brunsvick con le figlie Therese e Josephine visitano Beethoven che impartisce loro lezioni di pianoforte.

Composizioni: Quartetto Op.18 nr.1, prima versione, e lavoro molto intenso per tutta l’opera 18; Variazioni per pianoforte sul tema “La stessa, la stessissima” dal Falstaff di Salieri WoO 73; comincia la Prima Sinfonia.
Pubblicazioni: Variazioni per pianoforte sul tema “La stessa, la stessissima” dal Falstaff di Salieri WoO 73; Sonata per pianoforte Op.13; Sonate per pianoforte Op.14.

Haydn, La creazione.
Méhul, Ariodant, Parigi (a Vienna nel 1804)

1800 Inizia gli appunti per il Terzo Concerto per Pianoforte e Orchestra. Primo concerto a beneficio di Beethoven, a Vienna, al Burgtheater, il 2 aprile. Vi sono presentati, in prima esecuzione, il Settimino Op.20 e la Prima Sinfonia oltre ad un Concerto per Pianoforte di Beethoven (il primo?) e ad opere di Mozart e Haydn. Inoltre Beethoven improvvisa. Il 18 aprile prima esecuzione della Sonata per Corno e Pianoforte Op.17, appena composta per il cornista Johann Stich (Giovanni Punto). Il 7 maggio Beethoven e Stich suonano ancora insieme in un concerto a Budapest. Viene invitato nella residenza dei Brunsvik a Martonvasar in Ungheria. Il principe Lichnowsky gli concede uno stipendio di 600 fiorini annui.

Composizioni: Sonata per corno e pianoforte Op.17; Settimino Op.20; Prima Sinfonia Op.21; Sonata per violino e pianoforte Op.23; inizia a lavorare alla Seconda Sinfonia.

Novalis (Friedrich von Hardenberg), Hymnen an die Nacht.
Cherubini, Le due giornata o il portatore d’acqua, Parigi (a Vienna nel 1802)

1801 La guerra franco-austriaca termina, dopo le vittorie napoleoniche a Marengo e a Hohenlinden, con la pace di Lunéville. La Francia estende il su dominio fino al Reno. Concordato tra la Francia e il Papa. Beethoven e Stich, il 30 gennaio, eseguono nuovamente la Sonata per Corno Op.17, ad un concerto di beneficenza. In gennaio viene richiesta a Beethoven la musica per il balletto “Le creature di Prometeo”, di Viganò, che verrà rappresentato la prima volta il 28 marzo (e ripetuto altre tredici volte nel 1801 e nove nel 1802). Il 29 giugno e il primo luglio scrive le famose lettere a Wegeler [A.51 e 54] e ad Amenda [A.23] dando notizia della sua sordità. In giugno si stabilisce a Vienna Stephan von Breuning: si riallaccia l’antica amicizia. In ottobre Ferdinand Ries giunge a Vienna, entra subito in contatto con Beethoven e ne diviene allievo. Carl Czerny diviene allievo di Beethoven per il pianoforte. Amore per Giulietta Guicciardi, cui dà lezioni di pianoforte e dedica la Sonata Op.27 nr.2, Chiaro di luna.

Composizioni: Le creature di Prometeo Op.43; Sonate per pianoforte Op.26, Op.27 nr.1 e nr.2, Op.28; Quintetto Op. 29; Serenata Op.25; Romanza per Violino Op.40; Gellert Lieder Op.48.
Pubblicazioni: Concerti per pianoforte Op.15 e Op.19; Sonata per corno Op.17; Quintetto Op.16; Quartetti per archi Op.18; Sonate per violino e pianoforte Op.23 e 24; Prima Sinfonia Op.21.

Haydn, Le stagioni

Vincenzo Bellini nasce a Catania il 1 novembre

1802 Anton Reicha giunge a Vienna e ristabilisce la antica amicizia con Beethoven. Attorno a febbraio termina la Seconda Sinfonia.  Il 6 e il 10 ottobre, ad Heiligenstadt, ove ha passato l’estate nella speranza di migliore il suo udito, scrive il “testamento”. Nel novembre esplode la polemica fra Artaria e Beethoven per la pubblicazione del Quintetto Op.29, che Beethoven aveva ceduto a Breitkopf e Haertel.

Composizioni: Trio vocale “Tremate, empi, tremate” Op.116; Sonate per Violino e pianoforte Op.30; Sonate per pianoforte Op.31; Bagattelle Op.33; Variazioni per pianoforte Op.34 e Op.35 (Variazioni Eroica).
Pubblicazioni: Sonate per pianoforte Op.22, 26, 27 nr.1 nr.2, e 28; Serenata Op.25; Settimino Op.20; Quintetto Op.29.

Lodoiska e Le Due giornate o il portatore d’acqua di Cherubini, vengono rappresentate, per la prima volta, a Vienna, con grande successo.

1803 Risoluzione della Deputazione degli Stati dell’Impero: secolarizzazione di quasi tutti i principati ecclesiastici tedeschi e perdita dell’indipendenza per più di mille principati secolari. In gennaio viene nominato compositore presso il Theater an der Wien, e vi prende alloggio. Il 5 aprile, concerto al Theater an der Wien a beneficio di Beethoven, con la prima esecuzione della Seconda Sinfonia, del Terzo Concerto per Pianoforte e Orchestra, e di Cristo sul monte degli Ulivi; viene ripresa anche la Prima Sinfonia. Il guadagno di Beethoven è di circa 1800 fiorini. Il 24 maggio concerto del Violinista George Bridgetower, nel quale Beethoven esegue con lui la Sonata a Kreutzer Op.47, appena finita. Il concerto era stato spostato dal 22 maggio al 24 proprio perchè la Sonata non era ancora terminata. Nell’agosto, il fabbricante di pianoforti Sebastien Erard invia in dono a Beethoven un nuovo pianoforte, con estensione fino al Do quarto. Lo strumento esiste ancora. Primi contatti con l’editore scozzese George Thomson.

Composizioni: Termina la composizione del Terzo concerto per pianoforte Op.37 e della Sonata a Kreutzer Op.47; Oratorio “Cristo sul Monte degli Ulivi” Op.85; Terza Sinfonia, “Eroica” Op.55; Tre Marce per pianoforte a quattro mani Op.45; Sonata per pianoforte, Op.53 “Aurora”; Andante favori WoO 57. Comincia a lavorare all’opera “Vestas Feuer”, su libretto di Schikaneder, lavoro che poi verrà abbandonato.
Pubblicazioni: Sonate per pianoforte Op.31 nr.1 e 2; Sonate per violino Op.30; Bagattelle Op.33; Variazioni “Eroica” Op.35; Gellert Lieder Op.48.

Kotzebue, I provinciali tedeschi.

Hector Berlioz nasce a Grenoble l’11 dicembre

1804 Napoleone Buonaparte si incorona Imperatore dei Francesi, con una grande cerimonia in Notre Dame, a Parigi, alla presenza del Papa. Beethoven inizia a lavorare alla Quinta Sinfonia, al Quarto Concerto per Pianoforte e al Fidelio. Dissapori con Stephen von Breuning, con il quale aveva diviso l’alloggio; riconciliazione qualche mese dopo. In aprile termina il contratto col Teather an der Wien, che verrà ristabilito qualche mese dopo. Nuova esecuzione dell’Oratorio “Cristo al Monte degli Ulivi”. Il 19 luglio, Beethoven dirige un concerto in cui Ries suona il Terzo Concerto per Pianoforte. Si stringe, in ottobre, l’amicizia con le sorelle Brunsvik; lezioni di pianoforte a Josephine. Clementi giunge a Vienna, fra l’altro per conoscere Beethoven, ma l’incontro non è immediato pare per colpa del fratello Karl.

Composizioni: Triplo concerto per pianoforte, violino e violoncello Op.56; Sonata per pianoforte Op.54; Lied “An die Hoffnung” Op.32. Inizia a lavorare al Fidelio.
Pubblicazioni: Seconda Sinfonia; Marce Op.45; Sonata per pianoforte Op.31 nr.3.

Jean Paul [Johann Paul Friedrich Richter], Flegeljhare.
Ferdinando Paer, Leonora, ossia l’amore coniugale, Dresda (a Vienna nel 1809).

Johann Strauss padre nasce a Vienna il 14 marzo

Muore Immanuel Kant

 1805 Vittoria dell’ammiraglio Nelson sui francesi     nella battaglia di Trafalgar. Ma Napoleone sconfigge austriaci e russi ad Austerlitz. Pace di Pressburg (Bratislava): il Veneto passa dall’Austria al Regno d’Italia. Il 13 novembre le armate francesi occupano Vienna e Napoleone stabilisce il suo quartier generale nel palazzo di Schönbrunn. Il 13 febbraio l’Allgmeine Musikalische Zeitung recensisce l’Eroica dopo la sua prima esecuzione privata, organizzata dal banchiere Würth. Dopo alcune altre prove, a palazzo Lobkowitz, la prima esecuzione pubblica della Terza avverrà in un concerto a beneficio di Franz Clement, sotto la direzione dell’autore, il 7 aprile. In una serie di concerti da camera dati da Schuppanzigh vengono eseguiti alcuni Quartetti di Beethoven e il Sestetto Op.71. In primavera composizione della Sonata Op.57, Appassionata (cominciata forse l’anno precedente). Verso settembre, termina la composizione della prima versione di Leonore (Fidelio). In luglio Beethoven incontra, a casa di Sonnleithner, librettista del Fidelio, Cherubini e Vogler. Dopo alcuni divieti della censura, il 20 novembre, prima di Leonore (Fidelio), che viene ripetuta il 22 e il 23 con scarso successo.

Composizioni: Sonata per pianoforte Op.57; termina la composizione di Leonore.
Pubblicazioni: Sonata a Kreutzer Op.47; “An di Hoffnung” Op.32; Otto canti Op.52; Aria “Ah! perfido Op.65; Romanza per violino Op.50; Sonata Op.53 “Waldstein”.

1806 Francesco II rinuncia alla corona di Sacro Romano Imperatore e diviene Francesco I di Austria. Revisione di Leonore ed esecuzione di questa seconda versione il 29 marzo e il 10 aprile.
Il fratello Caspar Carl si sposa; il 4 settembre nasce il nipote Karl. In settembre esecuzione, durante una visita al castello del Conte Oppersdorf, presso Ober-Glogau, della Seconda Sinfonia. Il 23 dicembre, prima esecuzione del Concerto per Violino Op.61, in un concerto a beneficio di Clement.

Composizioni: Quarto Concerto Op.58 per pianoforte (iniziato l’anno prima); Quartetti per archi Op.59 “Rasumovsky”; Concerto per violino Op.61; Quarta Sinfonia; Variazioni per pianoforte WoO 80.
Pubblicazioni: Sonata per pianoforte Op.54; Sinfonia Eroica; Trio Op.87.

Cherubini, Faniska, prima esecuzione a Vienna.
Achim von Arnim e Clemens Brentano, Des Knaben Wunderhorn (Il corno magico del fanciullo).

1807 In molti concerti vengono eseguite opere di Beethoven: Ouverture Coriolano Op.62, presso il Principe Licknowsky; in marzo, presso Licknowsky (o Lobkowitz?) le prime quattro Sinfonie, arie da Leonore, Quarto Concerto per pianoforte, Coriolano; Messa in Do maggiore Op.86, a Eisenstadt nel castello Esterhàzy, in settembre; nell’autunno inizia una serie di concerti invernali “Degli amanti della musica”, organizzati da Häring e poi da Clementi nei quali si eseguono le Sinfonie nr.2, 3, 4 e le Ouvertures Prometeo e Coriolano. In aprile stabilisce rapporti d’affari con Muzio Clementi per la pubblicazione delle sue opere in Inghilterra. In dicembre Beethoven scrive alla direzione dell’Opera di Corte chiedendo di essere assunto, impegnandosi a scrivere “almeno un’opera all’anno”, con uno stipendio di 2400 fiorini, e la riscossione dei guadagni di ogni terza rappresentazione di ognuna di tali opere. Non ebbe mai risposta.

Composizioni: Ouverture per la tragedia “Coriolano” di H.J.Collins, Op.62; Messa in Do maggiore Op.86; Ouverture Leonore nr.1 Op.138; parte della Quinta Sinfonia.
Pubblicazioni: Sonata per pianoforte Op.57; Triplo concerto Op.56.

Hegel, Fenomenologia dello spirito.
Méhul, Joseph, Parigi (a Vienna nel 1809).
Spontini, La Vestale, Parigi (a Vienna nel 1810).

1808 Grave infezione ad un dito: Beethoven rischia di perderlo. Parecchi concerti con musiche del Maestro. Il 13 aprile Beethoven dirige un concerto di carità in cui si eseguono il Terzo Concerto per pianoforte Op.37, solista Friedrich Stein, e Coriolano. In maggio, prima esecuzione pubblica del Triplo Concerto Op.56, alla sala dell’Augarten. Il 22 dicembre, concerto a beneficio di Beethoven al Theater an der Wien, durato dalle 6,30 alle 10,30 di una sera gelida; in programma: Sesta Sinfonia; Aria “Ah! Perfido” Op.65; Gloria dalla Messa in Do maggiore Op.86; Quarto Concerto per pianoforte; Fantasia per pianoforte improvvisata da Beethoven (con idee che confluiranno nell’Op.77?); Fantasia Corale Op.80. Il 23 dicembre, in un concerto in cui si ripete l’oratorio “Il ritorno di Tobia” di Haydn, si esegue anche un concerto per pianoforte di Beethoven (ma quale?). In ottobre Beethoven viene invitato a trasferirsi a Kassel, quale Kappelmeister di Gerolamo Buonaparte, Re di Westphalia.

Composizioni: Lied “Sehnsucht”, da Goethe, WoO 134; Sesta Sinfonia “Pastorale”; Trii Op.70 nr.1 e nr.2; Fantasia Corale per pianoforte, coro e orchestra Op.80 (che verrà completata nel 1809).
Pubblicazioni: Quartetti Op.59; Ouverture Coriolano; Quarto Concerto per pianoforte Op.58; Concerto per violino Op.61; Quarta Sinfonia.

Goethe, Faust – Prima parte.
Francisco Goya, El Gigante.
Caspar David Friedrich, Monaco in riva al mare.

1809 Guerra fra Austria e Francia. Il 10-12 maggio Vienna viene assediata, bombardata e conquistata dai francesi. Il 26 febbraio l’Arciduca Rodolfo e i principi Kinsky e Lobkowitz sottoscrivono un accordo con cui viene assicurata a Beethoven una rendita annuale di 4000 fiorini, purché rimanga a Vienna, libero da obblighi e libero di comporre solo ciò che desidera. Beethoven rinuncia a trasferirsi a Kassel. In maggio i membri della famiglia imperiale lasciano Vienna; Beethoven incomincia a comporre la Sonata “Les adieux” Op.81a. Il 5 marzo, prima esecuzione pubblica della Sonata per violoncello e pianoforte Op.69, eseguita da Nikolaus Kraft e dalla baronessa Ertmann.

Composizioni: Quinto Concerto per pianoforte Op.73; Sonata per pianoforte Op.81a; Quartetto Op.74; Variazioni per pianoforte Op.76; Fantasia per pianoforte Op.77; Sonate per pianoforte Op.78 e 79; Lieder Op.75, Op.82, WoO 136, 137, 138, 139.
Pubblicazioni: Sonata per violoncello Op.69; Quinta sinfonia; Sesta Sinfonia “Pastorale”; Trii per pianoforte e archi Op.70 nr.1 e 2.

Goethe, Le affinità elettive
Joseph Weigl, La famiglia svizzera, Vienna.
Spontini, Fernando Cortez, Parigi (a Vienna nel 1812).

Franz Joseph Haydn muore il 31 maggio
Felix Mendelssohn Bartoldy nasce ad Amburgo il 3 febbraio

1810 In gennaio, ritiratesi le truppe francesi, i reali rientrano a Vienna. Progetti matrimoniali di Beethoven con Therese Malfatti. Beethoven stringe amicizia con i Brentano. In giugno, prima esecuzione delle musiche per Egmont. In agosto, esecuzione delle Marce WoO 18 e 19 ai festeggiamenti per il compleanno dell’Imperatrice.

Composizioni: Musiche di scena per Egmont Op.84; Marcia WoO 19; Quartetto Op.95; Tre Lieder su testi di Goethe Op.83; Per Elisa WoO 59; Arrangiamenti di canzoni popolari per Thomson.
Pubblicazioni: Sestetto Op.71; Variazioni per pianoforte Op.76; Lieder Op.75; Fantasia per pianoforte Op.77; Sonate per pianoforte Op.78 e 79; Quartetto Op.74; Fantasia Corale Op.80; Quinto concerto per pianoforte e orchestra Op.73; Ouverture “Egmont” Op.84.

 Germane de Stael, La germania.
Zacharias Werner, Wanda, Regina dei Sarmati.

Robert Schumann nasce a Zwickau l’8 giugno
Carl Otto Nicolai nasce a Königsberg il 9 giugno

1811 La bancarotta dello stato austriaco falcidia la rendita vitalizia di Beethoven: i 4000 fiorini ne valgono circa 1600. Per di più Lobkowitz sospese per anni il pagamento e Kinsky morì nel 1812; ci vollero tempo e battaglie legali con gli eredi per ottenerlo. Ma l’Arciduca Rodolfo aumentò la sua parte per compensare la svalutazione. Verso la fine dell’anno nasce il legame     affettivo con Antonie Brentano.

Composizioni: Trio “Arciduca” Op.97 (iniziato in precedenza e poi rielaborato); Re Stefano Op.117; Le Rovine di Atene Op.113; Lieder “An die Geliebte” WoO 140.
Pubblicazioni: Sonata per pianoforte Op.81a, “Les Adieux”; Arie Op.82; Tre Lieder su testo di Goethe Op.83; Cristo sul Monte degli Ulivi Op.85.

Friedrich de La Motte-Fouquè, Undine.      

Ambrois C.L.Thomas nasce a Metz il 5 agosto
Franz Liszt nasce a Raiding il 22 ottobre

1812 Campagna di Russia di Napoleone.
In febbraio, prime esecuzioni di “Re Stefano” Op.117 e delle “Rovine di Atene” Op.113, a Pest. E prima esecuzione viennese del Quinto Concerto per pianoforte, op.73, con Carl Czerny come solista. In maggio esecuzioni di Prometeo e Quinta Sinfonia, dirette da Schuppanzigh, all’Augarten. Il 6 agosto Beethoven e Polledro danno un concerto a Karlsbad a favore della cittadina di Baden distrutta dal fuoco. In dicembre, a casa Lobkowitz, esecuzione della Sonata per violino Op.96, scritta per il violinista Rode, con l’Arciduca al pianoforte. In luglio-agosto, Beethoven è a Praga, Teplitz, Karlsbad, Franzensbad. Lettera e storia d’amore con l’”Amata Immortale”. Incontro con Goethe. In ottobre Beethoven è a Linz per contrastare la relazione del fratello Johann con Therese Obermeyer (che si sposeranno). In novembre, dopo la definitiva partenza dei Brentano da Vienna, Beethoven inizia il suo Tagebuch.

Composizioni: Trio con pianoforte WoO 39; Tre Equali per tromboni WoO 30; Sonata per violino e pianoforte Op.96; Settima Sinfonia Op.92 (iniziata nel 1811); Ottava Sinfonia Op.93.
Pubblicazioni: Musiche di scena per “Egmont” Op.84; Messa in Do maggiore Op.86.

Schubert, Klagenlied
Friedrich von Flotow nasce a Teutendorf il 22 aprile

1813 Napoleone viene sconfitto nella battaglia di Lipsia. Vengono eseguite parecchie musiche di Beethoven. Il 26 marzo, una Marcia per la tragedia di Küffner “Tarpeja”, che verrà ripetuta, insieme alla Quinta Sinfonia in maggio, in un concerto diretto da Schuppanzigh, all’Augarten. L’oratorio “Cristo sul Monte degli Ulivi” viene ripreso da Varena a Graz. L’8 dicembre, ad un concerto di beneficenza, si ha la prima de “La Vittoria di Wellington o la battaglia di Vittoria” Op.91, con gran successo che si rinnova il 12 dicembre. Amicizia con Mälzel. Fondazione a Londra della Philarmonic Society.

Composizioni: “Meerestille und Glückliche” Fahrt Op.112; “La Vittoria di Wellington o la Battaglia di Vittoria” Op.91

Rossini, Tancredi e L’Italiana in Algeri, Venezia (a Vienna 1816 e 1817).

Richard Wagner nasce a Lipsia il 22 maggio
Giuseppe Verdi nasce a Roncole di Busseto (Parma) il 10 ottobre

1814 Inizia il Congresso di Vienna (1.11.1814-9.6.1815) che, dopo il crollo di Napoleone, darà un nuovo assetto politico all’Europa. Ancora molti concerti con musiche di Beethoven. Il 2 gennaio ripresa de “La Vittoria di Wellington” e di parte de “Le Rovine di Atene”. Il 27 febbraio, concerto a beneficio di Beethoven con la Settima Sinfonia, “La Vittoria di Wellington”, la prima esecuzione del Trio vocale “Tremate, empi, tremate” Op.116, e dell’Ottava sinfonia. Il 25 marzo Beethoven dirige in un concerto di beneficenza l’Ouverture da “Egmont” e “La Vittoria di Wellington”. L’11 aprile Beethoven suona, nella prima esecuzione del Trio “Arciduca” Op.97, con Schuppanzigh. E lo stesso giorno viene eseguito il Singspiel di Treitschke “Die gute Nachricht”, scritto per celebrare la disfatta di Napoleone: Beethoven vi aveva contribuito con il finale “Germania” WoO 94. Il 23 di maggio viene ripreso il “Fidelio” dopo le ultime revisioni. E, sempre in maggio, Beethoven suona ancora, ad uno dei concerti del mattino di Schuppanzigh, il Trio “Arciduca”: sarà l’ultima esecuzione in pubblico di Beethoven. Il 24 giugno viene eseguita la cantata “Un lieto brindisi” WoO 103, scritta in onore del dr. G.Malfatti. Il 29 novembre Beethoven dà un concerto, cui assistono molti capi di stato, e che verrà ripetuto il 2 e il 25 dicembre, con la Settima Sinfonia, “La Vittoria di Wellington” e la prima esecuzione della cantata “Il momento glorioso” Op.136. In un rapporto della polizia si legge: “La manifestazione di ieri non ha contribuito ad accrescere l’entusiasmo per il talento di questo compositore, che ha i suoi sostenitori e i suoi oppositori. Contro il partito dei suoi sostenitori, in prima linea Rasumovsky, Apponyi, Kraft e altri, un’enorme maggioranza di intenditori si rifiutò assolutamente di continuare ad ascoltare le sue opere”. Apogeo della celebrità di Beethoven.

Composizioni: Rielaborazione del Fidelio; Cantata “Un lieto brindisi” WoO 113; “Elegischer Gesang” Op.118; Sonata per pianoforte Op.90; Cantata “Il momento glorioso” Op.136; Polacca per pianoforte Op.89.
Pubblicazioni: Thomson pubblica il primo volume degli arrangiamenti di Beethoven di canzoni popolari scozzesi.

Walter Scott, Waverly.
Schubert, Gretchen am Spinnrade, 19 ottobre

1815 Napoleone, fuggito dall’Elba, riprende il potere, ma viene sconfitto a Waterloo. Russia, Austria e Prussia formano la Santa Alleanza, per darsi reciproco aiuto e mantenere l’assetto scaturito dal Congresso di Vienna. Il Lombardo-Veneto viene restituito all’Austria. Ancora concerti con musiche di Beethoven. Il 25 gennaio, in un concerto in onore dell’Imperatrice di Russia, Beethoven accompagna F.Wild in “Adelaide”. “La Vittoria di Wellington” viene eseguita a Londra il 10 e il 13 febbraio. Il 15 luglio prima esecuzione del Singspiel di Treitsch  “Die Ehrenpforten”, di cui Beethoven ha composto il finale, “Es ist vollbracht” WoO 97, con due riprese il 16 e il 23 luglio. Il 25 dicembre Beethoven partecipa ad un concerto di beneficenza nella Redoutensaal che comprende la prima esecuzione di “Meerestille” Op.112 e dell’Ouverture “Namensfeier” Op.115, oltre alla ripresa di “Cristo sul monte degli ulivi”. Il 3 dicembre vi era stato il primo concerto della Società Amici della Musica di Vienna che, dal 1816, metterà in repertorio le Sinfonie di Beethoven. In giugno incontro con Charles Neate. Beethoven riceve la cittadinanza onoraria di Vienna. Il 14 novembre, il fratello Carl, quasi moribondo, ritratta una volontà espressa il 12 aprile 1813, e riaffida la tutela del figlio Karl congiuntamente alla moglie Johanna e a Beethoven. Beethoven riesce a far toglier il nome Johanna. Ma in un codicillo, aggiunto in assenza del Maestro sotto la pressione della moglie, Carl la rinomina co-tutrice, e le riaffida il ragazzo. Nasce da qui la lunga battaglia legale che vedrà Beethoven vincitore solo nel 1820. Il 15 novembre muore Caspar Carl.

Composizioni: Ouverture “Namensfeier” Op.115; Musiche di scena per “Leonore Prohaska” WoO 96; Finale “Es ist vollbracht” WoO 97; Sonate per violoncello e pianoforte Op.102 nr.1 e nr.2.
Pubblicazioni: Sonata per pianoforte Op.90.

Amedeus Wendt, Gedanken über die neuere Tonkunst und van Beethoven Musik, namentlich Fidelio (Riflessioni sulla musica più recente e sulla musica di Beethoven, soprattutto sul Fidelio) nella “Allgmeine Musikalische Zeitung”.
Schubert, Erlkönig, ottobre-novembre

1816 Schuppanzigh e Linke, che lasciano Vienna dopo che il Quartetto Rasumovsky si è sciolto, danno, nei giorni 11 e 18 febbraio due Concerti di addio, con musiche di Beethoven: Quartetto Rasumovsky Op.59 nr.3, Quintetto Op.16 e Settimino Op.20, in quello di Schuppanzigh; la Sonata per violoncello Op.69 e una “nuova sonata per piano” (l’Op.90 per pianoforte o una dell’Op.102 per violoncello?) furono eseguite nel concerto di Linke. Il 15 dicembre muore il Principe Lobkowitz.

Composizioni: Canoni di addio per Neate che riparte per Londra, WoO 168; “An di ferne Geliebte” Op.98; Arrangiamento di 18 canti popolari; Sonata per pianoforte Op.101.
Pubblicazioni: “La Vittoria di Wellington” Op.91; Lied “An die Hoffnung” Op.94; Sonata per violino e pianoforte Op.96; Quartetto Op.95; Trio “Arciduca” Op.97; Lieder “An die ferne Geliebte” Op.98; Settima Sinfonia.

Rossini, Il barbiere di Siviglia, Roma (a Vienna nel 1819)
Rossini, Otello, Napoli (a Vienna nel 1819)
Cherubini, Requiem in Do minore
E.T.A.Hoffmann, Undine (Berlino)
Louis Spohr, Faust, Praga (a Vienna nel 1818). Spohr fu direttore d’orchestra al Theater an der Wien dal 1812 al 1818.
Schubert, Der Wanderer, ottobre.
Schubert, Sinfonia nr.4, in Do min., “Tragica“, aprile

1817 Un anno poco favorevole per Beethoven, che a causa della svalutazione vede molto ridotto il valore del suo vitalizio. Persistono inoltre i disturbi polmonari iniziati nel 1816. Ma è anche l’anno in cui riceve l’offerta della Philarmonic Society di Londra di scrivere due nuove sinfonie con un onorario di 300 ghinee. E al settembre risalgono alcuni schizzi per la Nona Sinfonia. La ditta Broadwood di Londra dona a Beethoven il famoso pianoforte, con sei ottave d’estensione, che si trovava in casa sua alla sua morte, e che è ancora conservato oggi. Inizia La composizione della Sonata per pianoforte Op.106: era passato un anno senza che avesse scritto alcun lavoro importante. Il 25 dicembre Beethoven dirige l’Ottava Sinfonia a un concerto di carità.

Grillparzer, L’antenata
Clementi, Gradus ad Parnassum
Schubert, Lied Der Tod und das Mädchen, febbraio

Composizioni: Lied “Gesang der Monche” WoO 104; Quintetto per archi Op.104; Fuga in Re maggiore per quintetto d’archi Op.137.

Pubblicazioni: Sonate per violoncello Op.102; Ottava Sinfonia.

1818 Nel mese di febbraio Beethoven comincia a tenere i Quaderni di Conversazione: giunsero a circa quattrocento, ma due terzi furono distrutti da Schindler. Durante l’anno, cessa di tenere il “Tagebuch”. Invenzione del metronomo da parte di Mälzel, in base al quale furono fissati i tempi delle Sinfonie dalla Prima all’Ottava, salutato con entusiasmo da Beethoven. Ma egli distingue fra indicazioni di tempo che vorrebbe sostituire con numeri metronomici e indicazioni di carattere che vorrebbe conservare. Scrisse: “le misure di tempo le mettiamo volentieri da parte; altra cosa sono i termini che indicano il carattere del pezzo, ad essi non possiamo rinunciare, perché il tempo è piuttosto il corpo, mentre essi si riferiscono allo spirito del pezzo”. Si riaccende, coi ricorsi della madre, la battaglia legale per la tutela del nipote Karl che, intanto, si è trasferito a vivere con lo zio. Ma la convivenza è tutt’altro che facile. Karl scappa per tornare dalla madre. Beethoven, davanti alla corte di giustizia dei nobili, non può dimostrare di essere nobile di nascita, e il giudizio viene trasferito ad altro tribunale. Schizzi per il primo movimento della Nona Sinfonia.

Composizioni: Tema “O Hoffnung” WoO 200, per una serie di variazioni dell’Arciduca Rodolfo; Sonata per pianoforte “Hammerklavier” Op.106; Variazioni per pianoforte, flauto o violino Op.105 e 107.
Pubblicazioni: 25 Lieder Scozzesi Op.108

Schopenhauer: Il mondo come volontà e rappresentazione.
Théodore Géricault, La zattera della medusa.
Loewe, Erlkönig (ballata per canto e pf. su testo di Goethe)

Charles Gounod nasce a Parigi il 17 giugno

1819  Kotzebue, sospettato di essere una spia russa, viene assassinato. Inasprimenti della censura e sorveglianza della vita pubblica da parte della polizia. Beethoven, che tendeva a fare dichiarazioni drastiche contro l’imperatore in pubblico, viene tollerato perché ritenuto un eccentrico. La tutela del nipote viene tolta a Beethoven e ridata alla madre. Beethoven si appella ma invano. Inizia a lavorare alla Missa Solemnis in Re maggiore Op.123, terminata poi nel 1823, pubblicata nel 1827. Era destinata alla cerimonia di insediamento dell’Arciduca Rodolfo ad arcivescovo di Olmutz al quale scrive: “Tutte queste disgrazie hanno di nuovo peggiorato le mie condizioni fisiche al punto che posso dedicare solo qualche ora al giorno alla mia arte, che è per me il più prezioso dei doni del cielo”.
Inizio della composizione delle Variazioni Diabelli Op.120. Beethoven, in gennaio, dirige a un concerto di beneficenza l’Ouverture “Prometeo” e la Settima Sinfonia.

Composizioni: “Hochzeitslied” WoO 105.
Pubblicazioni: Quintetto per archi Op.104; Variazioni per flauto o violino e pianoforte Op.105 e 107; Sonata per pianoforte “Hammerklavier” Op.106.

Goethe, West-östlicher Divan (Divano occidentale-orientale)
E.T.A.Hoffmann, Die Serapionbrueder (I fratelli di Serapione) contenente una ristampa della recensione della Quinta Sinfonia
Schubert, Quintetto in La magg., La Trota, autunno.

Clara Wieck Schumann nasce a Lipsia

1820 L’8 aprile Beethoven riottiene la tutela del nipote: sentenza definitiva; una petizione di Johanna all’Imperatore ebbe poi esito negativo. Continua il lavoro alla Missa Solemnis e inizia altre opere.
Deliberazioni di Vienna contrarie alla promessa del 1815 di una Costituzione. Fondazione, a Vienna, dei Concert Spirituels da parte di Franz Xaver Gebauer, che incluse spesso lavori di Beethoven nei suoi programmi.

Composizioni: “Abendlied” WoO 150; Sonata per pianoforte Op.109.

Marschner, Heinrich IV und d’Aubigné.
Meyerbeer, Emma von Leicester, Vienna, Theater an der Wien, 1 febbraio
Schubert, Die Zauberharfe, Vienna, Theater an der Wien, 19 agosto.
Schubert, Sinfonia nr.8, in Si min., ”Incompiuta“

1821 Inizio della guerra d’indipendenza dei greci contro i turchi, che durerà fino al 1829. Le condizioni di salute di Beethoven sono poco buone per febbri reumatiche e per itterizia. Inizia la composizione della Sonata per pianoforte Op.111.

Composizioni: Bagattelle Op.119 [nr.7-11]; Canone “O Tobias!” WoO 182; Sonata per pianoforte Op.110; Missa Solemnis Op.123.
Pubblicazioni: Sonata per pianoforte Op.109.

Weber, Il franco cacciatore, Berlino e Vienna

1822 Cattive condizioni di salute. Tuttavia lavora alla Nona Sinfonia e riprende le Variazioni Diabelli. Accanto ad altre composizioni inizia a lavorare al Quartetto per archi Op.127 (il Principe Galitzin di Pietroburgo aveva commissionato “uno, due o tre nuovi quartetti”. Vengono eseguite “La consacrazione della casa” Op.124; il “Gratulation Menuett” WoO 3; l’”Opferlied” Op.122. Il 3 novembre viene ripreso, al Kärntnertortheater, il Fidelio. Visita di Schubert [dubbia!] e di Rossini.

Composizioni: Sonata per pianoforte Op.111; Coro “Wo sich die Pulse” WoO 98 e Ouverture Op.124 per “L’inaugurazione della casa”; “Gratulation Menuet” WoO 3; Bagattelle Op.119 [nr.1-6];Lieder “Opferlied” Op.121b, “Der Kuss” Op.128, “Bundeslied” Op.122.
Pubblicazioni: Ouverture di Fidelio; “Calma di mare e viaggio felice” Op.112; Sonata per pianoforte Op.110; “Gratulation Menuett” WoO 3; Versione per pianoforte del Coro Op.114, per “La consacrazione della casa”.

Grillparzer, Il Vello d’Oro
Schubert, Variazioni per due pianoforti Op.10, dedicate a Beethoven.

César Franck nasce a Liegi il 10 dicembre

1823 Nasce l’idea di pubblicare la Missa Solemnis con una sottoscrizione. Beethoven è pieno di debiti e decide di vendere una delle sue azioni bancarie per evitare liti legali con l’editore Steiner. Nomina il nipote Karl suo erede universale. In aprile Weber porta al successo il Fidelio a Dresda. Progetti per una nuova opera non realizzati. Il 13 aprile l’undicenne Liszt si esibisce a Vienna in un concerto al quale assiste, [poco] probabilmente, anche Beethoven. Inizia il lavoro vero e proprio alla Nona Sinfonia. Schuppanzigh, tornato dalla Russia, riprende i concerti di quartetto con Holz, Weiss e Linke.
Visite di Weber e di Liszt.

Composizioni: Cantata Lobkowitz WoO 106; Canone “Falstafferl, fatti vedere” WoO 184; Variazioni Diabelli Op.120 [riprese e terminate].
Pubblicazioni: Ouverture per “Le Rovine di Atene”; Sonata per pianoforte Op. 111; Bagattelle Op.119 [nr.1-6]; Variazioni Diabelli Op.120.

Stendhal, Vie de Rossini.
Schubert, Ciclo di Lieder “La bella molinara”; “Du bist die Ruh”.
Schubert, Rosamunde, Vienna, Theater an der Wien 20 dicembre
Weber, Euryanthe, Vienna.

1824 Terminata la Nona Sinfonia; una copia viene inviata alla Philarmonic Society di Londra in Aprile. La Nona viene eseguita, il 7 maggio, a Vienna, al Theater an der Wien, in un concerto che comprende anche l’Ouverture per “L’inaugurazione del teatro” Op.124, il Kyrie, il Credo e l’Agnus Dei della Missa Solemnis, con grande successo. Il concerto viene ripetuto il 23 maggio, ma con scarso pubblico. Dissapori e separazione fra Schindler e Beethoven. Il 7 aprile il Principe Galitzin, che aveva sottoscritto per la stampa della Missa Solemnis la fa eseguire, in prima assoluta, a San Pietroburgo. Terminano, in dicembre, le lezioni di composizione all’Arciduca Rodolfo. Lavoro ai quartetti Op.127 e 132.

Composizioni: Nona Sinfonia Op.125; Bagattelle Op.126.
Pubblicazioni: Variazioni per Trio con pianoforte “Io sono il sarto Kakadu” Op.121a.

Adolf Bernard Marx, Etwas über die Symphonie und Beethovens Leistungen in diesem Fache (Sulla sinfonia e sulle prestazioni di Beethoven in questo campo), sulla Berliner Allgemeine musikalische Zeitung.
Schubert, Quartetto per archi, Der Tod und das Mädchen (1824-1826)
Loewe, Walpurgisnacht, ballata per canto e pf.
Variazioni su un Valzer di Diabelli (tema impiegato da Beethoven nell’Op.120) da parte di 50 compositori diversi.

Bedric Smetana nasce a Litomyšil (Praga)

1825 Muore Salieri in un ospizio psichiatrico. Beethoven scrive a Bernhard Schott, il 22 gennaio [A.1345] a proposito del progetto di una opera omnia delle sue opere: “Ella dovrebbe pensarci una buona volta, perché è meglio se vien fatta ora da me che dopo la mia morte”. Beethoven soffre di una grave affezione intestinale che ne riduce molto le energie. Lavoro agli ultimi Quartetti per archi, Op.127 e 132. In ottobre, di ritorno da Baden, Beethoven prende alloggio alla Schwarzspanierhaus, sua ultima dimora. Il 6 marzo prima esecuzione del Quartetto Op.127 da parte del Quartetto Schuppanzigh. Il 21 marzo prima esecuzione della Nona Sinfonia a Londra, diretta da Sir Gorge Smart: il Corale fu cantato in italiano! In settembre prime prove ed esecuzioni private del Quartetto Op.132, la cui prima esecuzione pubblica avrà luogo il 6 novembre in un concerto a beneficio di Linke.

Composizioni: Quartetto Op.127, 132 e 130; Canoni WoO 189, WoO 191, WoO 192.
Pubblicazioni: Ouverture “Namensfeier” Op.115; Bagattelle Op.126; Lied “Der Kuss” Op. 128; Cantata “Opferlied” Op.121b; “Canto dei confederati” Op.122; Ouverture “La consacrazione della casa” Op.124.

Schubert, Die junge Nonne

1826 Nell’agosto tentativo di suicidio del nipote Karl.
Beethoven soffre di disturbi visivi ed intestinali, che verso la fine dell’anno si aggraveranno con ascite e ittero. In ottobre-novembre soggiorno a Gneixendorf presso il fratello. Al rientro a Vienna lo stato di salute si aggrava. Il 14 dicembre riceve in dono, da Stumpff l’Opera Omnia di Händel. Il 20 dicembre viene eseguito il primo intervento di paracentesi per lo svuotamento del versamento addominale.
Il 21 marzo prima esecuzione del Quartetto Op.130, con la Grosse Fuge (che diverrà l’Op.133) come Finale, da parte del Quartetto Schuppanzigh. Nel novembre Beethoven inizia un nuovo Quintetto WoO 62, che resterà incompiuto.

Composizioni: Quartetto per archi Op.130, con la Grosse Fuge come Finale; Quartetto per archi Op.135; Arrangiamento per pianoforte a quattro mani della Grosse Fuge [dell’Op.130, che verrà pubblicata separatamente come Op.133] Op.134; Nuovo Finale per il Quartetto Op.130; Canone “Wir irren allesamt” Noi tutti sbagliamo WoO 198, [ultima opera completa di Beethoven].
Pubblicazioni: Trio vocale “Tremate empi, tremate” Op.116; Quartetto Op.127; Ouverture “König Stephen” Op. 117; “Elegischer Gesang” Op.118; Nona Sinfonia Op.125.

James Fennimore Cooper, L’ultimo dei mohicani.
Schubert, Sonata-Fantasia in Sol magg.
Mendelsshon, Ouvertüre Ein Sommernachtstraum [Prima esecuzione 20 febbraio 1827 a Stettino]

Weber, Oberon

1827 Le condizioni del Maestro si aggravano ulteriormente. Sono necessarie altre paracentesi. La sua sofferenza è alleviata dalle frequenti visite del giovane Gerhard von Breuning. Negli ultimi mesi non ha più nemmeno la forza di scrivere. La Società Filarmonica di Londra manda a Beethoven 100 sterline. Il 26 marzo, durante o subito dopo un violento temporale con tuoni e neve, verso le 5 e 45 pomeridiane Beethoven muore. Il 29 marzo funerale di Beethoven. Fu un avvenimento straordinario cui parteciparono circa 20.000 persone. L’orazione funebre, scritta da Grillparzer fu letta dall’attore H. Anschuetz. In novembre, asta dei beni (spartiti, autografi e scritti) di Beethoven.

Pubblicazioni: Missa Solemnis Op.123; Quartetto Op.130; Grosse Fuge Op.133 e nella riduzione a quattro mani Op.134; Quartetti Op.131, Op.132 e Op.135.

Schubert, Winterreise, febbraio-ottobre