Biamonti 726 – Melodia scritta nella prima metà del mese di maggio 1820

Biamonti 726 – Melodia scritta nella prima metà del mese di maggio 1820. Annotata in un quaderno di conversazione (quaderno ILTE, pagina 603, foglio 23 verso) purtroppo senza altre indicazioni. Questa magnifica melodia si trova immediatamente dopo alcune frasi scritte da Oliva e quindi: Beethoven: ” l’intero 3° piano sui bastioni vicino allo Staatskanelsisten resterà libero per la festa di San Michele “.

125 fl e 30 kr.
83 –     40
—————–
209.      10kr.

Segue poi questa melodia.

Nel 2012, discorrendo con il violoncellista Graziano Denini circa questo tema, egli notò come, con una leggera traslazione di una nota, esso si prestasse molto bene per essere svolto in modo canonico. Da questo momento sino alla risoluzione, la mente del musicista è stata occupata a trarne una sonata per flauto e violoncello, che vi presentiamo in WP su questo sito. La sonata si compone di tre movimenti, che ricordano come svolgimento i tre duetti di cui al WoO 27. Il sito www.lvbeethoven.it è onorato di presentare la sonata nelle proprie pagine; inoltre, a Graziano Denini ed a Roberta Piras vanno i nostri più affettuosi ringraziamenti per l’onore che ci hanno fatto. Siamo certi che la sonata entrerà stabilmente negli ascolti degli amici internauti.

Gli esempi musicali di questa pagina sono curati da Graziano Denini. Chi volesse consultare o richiedere questi file, può contattare l’ autore tramite il nostro modulo di contatto.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.