Biamonti 176 – Nähe des Geliebten (Vicinanza dell’amato): Ich denke dein (Io penso a te) (Abbozzo), per voce e pianoforte, primavera 1799.

Biamonti 176 – Nähe des Geliebten (Vicinanza dell’amato): Ich denke dein (Io penso a te) (Abbozzo), per voce e pianoforte, primavera 1799. Fra i vari abbozzi contenuti nel secondo dei due quaderni Grasnick descritti da Nottebohm (N. II pagine 486-487) ve ne sono alcuni per la canzone di Goethe “Nähe des Geliebten”. Beethoven aveva incominciato a musicare per voce e pianoforte l’intera canzone strofa per strofa, dando a ciascuna di esse una melodia diversa e con intermezzi strumentali fra l’una e l’altra. L’opera non fu compiuta; ma uno degli abbozzi della prima strofa è diventato il tema delle variazioni per pianoforte a quattro mani in re maggiore, WoO 74.

I testi e i documenti di questa pagina sono stati riveduti da  Cristina  Rapinesi. Chi volesse  contattare il revisore, lo può fare tramite il nostro modulo di contatto.