Il ciclo di litografie su soggetto Beethoven (1909 – 1910)

Incisore: Alois Kolb (1875 – 1942)

Scarse sono le notizie biografiche di Alois Kolb. Nato  a Vienna nel 1875 e figlio di un pittore decorativo tedesco e di madre viennese, trascorse parte della sua  adolescenza (probabilmente fra gli anni compresi tra il 1886 ed il 1892) a Graz, in Austria.

Dal 1896 frequentò l’Accademia di Belle Arti di Monaco di Baviera, seguendo il corso di pittura di Karl Raupp. In quegli anni fu allievo di Friedrich Fehr, di Ludwig Schmid-Reutte e Ludwig von Löfftz. Attratto da sempre nell’ arte dell’ incisione, ci si dedicò da autodidatta.

Negli anni 1901-1904 ritroviamo Kolb ed Ebersberg nei pressi di Monaco di Baviera, e nel biennio  1904-1905 a Murnau. Durante questo periodo  lavorò come grafico pubblicitario e come illustratore per la “Zeitschrift Jugend” (Rivista Giovanile). Già in quegli anni  creò incisioni tecnicamente magistrali. Come artista grafico fu influenzato dal celebre grafico Ferdinand Schmutzer.

Dal 1905-1907 Kolb fu  insegnante per il disegno di nudo e figura umana al Liceo Artistico di Magdeburgo. 1907 fu nominato docente al corso di incisione alla Königliche Akademie für graphische Künste und Buchgewerbe di Lipsia, dove rimase fino alla morte, avvenuta nel 1942, in piena seconda guerra mondiale.

L’importanza artistica di Kolb consta (a prescindere dalla sua vastissima opera grafica, in alcuni dipinti , nature morte, nudi, ritratti e litografie come i cicli Iliade e Odissea del 1921 e del 1922) esclusivamente nel campo di incisione, arte in cui fu maestro assoluto. La sua docenza presso Königliche Akademie für graphische Künste und Buchgewerbe di Lipsia fu feconda culla di molti artisti di fama.

La poetica di Kolb parte da un contenuto popolare per creare opere con profondo simbolismo filosofico, grazie ad un linguaggio assolutamente peculiare e personale.

Beethoven eine Folge von 10 Radierungen

Incisore: Alois Kolb (1875 – 1942)